Calcio Femminile: Sfruttare tutto il fronte di Gioco di Luigi Magurno Premessa Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un… Continua »

Calcio Femminile: Sfruttare tutto il fronte di Gioco di Luigi Magurno

Premessa

Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un giorno alla settimana (il venerdì) al mondo del calcio femminile, aprendo una categoria interamente dedicata.
E’ un movimento che è senz’altro in crescita e su internet si trova davvero poco. Considerato però che non è il mio ambito, ho deciso di affidare questa incombenza a tutti i mister e collaboratori che operano nel “calcio in rosa”.

Ritengo infatti che questo argomento debba essere trattato da chi veramente è stato o lo è tutt’ora, a stretto contatto col mondo del calcio femminile, dandovi in questo modo la possibilità di farvi conoscere e di far crescere ancor di più questo movimento.

Inoltre colgo l’occasione per rispondere pubblicamente ad una domanda che mi è stata fatta da più di qualche utente: “Perchè differenziare esercizi di calcio maschile e femminile”?
A mio avviso, come ho potuto constatare negli esercizi che mi sono stati inviati, questi possono essere proposti indistintamente a maschi e femmine ma ho ritenuto “bello” aprire uno spazio interamente ed esclusivamente dedicato al “mondo del calcio in rosa”.

Questo perchè su internet si trova davvero poco su questo movimento e quindi ho ritenuto utile che ideacalcio dedicasse attenzioni anche alle donne, diventando magari tra qualche anno un punto di riferimento per chi opera nel settore. Inoltre credo sia una bella iniziativa anche per i mister che lavorano in questo settore, utile per farsi conoscere.

Mister Luigi Magurno allena da 3 stagioni nell’ ACFD Tradate e consiglierebbe la proposta dagli esordienti in su, anche se lui l’ha proposto col suo gruppo di Giovanissimi Regionali.
Luigi l’ha proposto nella fase finale della seduta, ripetuto per 4 volte e utilizzando metà campo di un campo di calcio a 9 con un gruppo composto da 14 ragazze e un portiere.

Svolgimento

Come si può notare dall’immagine sotto riportata, abbiamo 4 porticine disposte su due lati del campo (2 per lato) e dividiamo le ragazze in due gruppi (2 squadre: Rosse e Gialle).

Calcio Femminile di Luigi Magurno

Ogni squadra si dispone tra le due porticine con un pallone a testa e lo scopo di questo esercizio e fare Goal all’interno delle due porticine che hanno di fronte.
Parte per prima la squadra delle gialle (scelta dal Mister, nella seconda ripetizione dell’esercizio partirà per prima la squadra rossa ecc..).

Una ragazza della squadra gialla partirà palla al piede con l’intento di realizzare un gol utilizzando le due porticine di fronte. Contemporaneamente partirà una ragazza della squadra delle rosse, senza palla, per difendere le due porticine poste alle sue spalle (1 vs 1) e, in caso di recupero palla, pronta a contrattaccare e a finalizzare nelle due porticine poste di fronte a lei.

Quando una delle due ragazze realizza un gol o quando la palla esce dal campo, in questo preciso momento partirà palla al piede un’altra ragazza però questa volta della squadra delle rosse (2 vs 1) con lo stesso scopo. A differenza però della prima ragazza della squadra delle gialle, partita palla al piede all’inizio, può essere aiutata dalla sua compagna della squadra rossa (la ragazza partita per difendere le due porticine).

Analoga situazione “quando una delle tre ragazze realizzerà un goal o quando la palla uscirà dal campo”, partirà palla al piede un’altra ragazza della squadra delle gialle (2 vs 2 ) ecc… Tutte le ragazze restano in campo fino ad arrivare a svolgere una vera e propria “partita” (7 vs 7).

Ecco le sucessioni, con partenza (palla al piede) della squadra gialla:
(1 vs 1) – (2 vs 1) – (2 vs 2 ) – (3 vs 2) – (3 vs 3) – (4 vs 3) – (4 vs 4) – (5 vs 4) – (5 vs 5) – (6 vs 5) – (6 vs 6) – (7 vs 6) e per finire un (7 vs 7)

Con questa esercizio abbiamo anche l’opportunità di goderci e viverci l’impulso naturale della giovane giocatrice e l’utilizzo degli elementi tattici.
Dopo le 4 serie ho inserito una prima variante (possono essere tante): ho aggiunto una quinta porta difesa da un portiere attivo, con un osservazione  a fine esercizio: la maggior parte delle ragazze hanno cominciato a puntare solo ed esclusivamente la porta difesa dal portiere, lasciando per un attimo nel dimenticatoio le altre due porticine.

Sempre Luigi aggiunge, al di fuori del primo step (1 vs 1 e guida della palla), l’importanza di stimolare le ragazze a far girare la palla alla ricerca del momento giusto per attaccare la porta meno protetta. Quindi avremmo una fase di possesso e di ricerca dello spazio con finalizzazione a rete. Principalmente la squadra in possesso deve allargarsi e occupare bene tutto lo spazio disponibile, mentre la squadra che difende deve ridurre lo spazio alle avversarie il prima possibile

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://mr.comingsoon.it/imgdb/PrimoPiano/17108_ppl.jpg