Calcio Femminile: Progressione Psicocinetica sviluppando il Sistema P.A.D., di Giorgio Borroni Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un giorno… Continua »

Calcio Femminile: Progressione Psicocinetica sviluppando il Sistema P.A.D., di Giorgio Borroni

Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un giorno alla settimana (il venerdì) al mondo del calcio femminile, aprendo una categoria interamente dedicata.
E’ un movimento che è senz’altro in crescita e su internet si trova davvero poco. Considerato però che non è il mio ambito, ho deciso di affidare questa incombenza a tutti i mister e collaboratori che operano nel “calcio in rosa”.

Ritengo infatti che questo argomento debba essere trattato da chi veramente è stato o lo è tutt’ora, a stretto contatto col mondo del calcio femminile, dandovi in questo modo la possibilità di farvi conoscere e di far crescere ancor di più questo movimento.

La proposta di oggi è di Giorgio Borroni, mister che da 2 stagioni allena la Primavera della società Calcio Femminile Bocconi 1999

Svolgimento

Oggi Giorgio ci propone una progressione psicocinetica che sviluppa la velocità nel famoso Percepire-Analizzare-Eseguire (decisione).
E’ un lavoro che coinvolge diverse capacità coordinative, dalla percezione spazio temporale all’orientamento nello spazio, oltre che intervenire su visione periferica e anticipazione motoria.

In tutto ciò il vincolo tecnico è abbastanza blando proprio per favorire la concentrazione su questi aspetti “neuronali”
Un aspetto che Giorgio ha verificato che viene esaltato e che risulta fondamentale, è la comunicazione tra le giocatrici.

Costruiamo 2 torelli adiacenti, 4 contro 1 o 5 contro 2 a seconda del livello.

Calcio Femminile di Giorgio Borroni

Step 1. Torelli normali, con limite di tocchi o vincoli tecnici (gioco al volo, gioco piede debole, gioco 1 tocco ecc). In questa fase l’importante è attivare il cervello con piccole difficoltà crescenti che si possono inserire a seconda del livello del gruppo

Step 2. Torelli con una palla che gira normalmente (2-3 tocchi) e una palla in mano che gira anch’essa, che di fatto “marca” il giocatore che la tiene in mano. Infatti alla giocatrice che ha la palla in mano non può essere passata la palla coi piedi. I torelli vanno ” a caccia” solo della palla che gira coi piedi. La palla tra le mani può essere tenuta 2-3 secondi e poi passata ad altri

Step 3. Si toglie la palla in mano e si introduce il concetto di scambio: al segnale dell’allenatore i 2 palloni devono essere scambiati. Il gruppo A gioca palla al gruppo B e viceversa.

Step 4. Si reintroduce la palla in mano mantenendo lo scambio di palloni chiamato (si scambiano solo i palloni a terra)

Osservazioni dell’autore:

Questa sequenza è molto complessa e andrebbe sviluppata su 3-4 allenamenti (parlo di una primavera femminile, dai 15 ai 20 anni indicativamente).
Con una prima squadra si possono accorciare i tempi

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.sportdipiu.net/wp-content/uploads/2012/03/n_3-aggio-con-il-brasile.jpg