Calcio Femminile: Sequenze di Gioco, dalla TV al Campo, di Michele Frasca Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un… Continua »

Calcio Femminile: Sequenze di Gioco, dalla TV al Campo, di Michele Frasca

Come avveo già anticipato sulla pagina Facebook di Ideacalcio, ho deciso dedicare un giorno alla settimana (il venerdì) al mondo del calcio femminile, aprendo una categoria interamente dedicata.
E’ un movimento che è senz’altro in crescita e su internet si trova davvero poco. Considerato però che non è il mio ambito, ho deciso di affidare questa incombenza a tutti i mister e collaboratori che operano nel “calcio in rosa”.

Ritengo infatti che questo argomento debba essere trattato da chi veramente è stato o lo è tutt’ora, a stretto contatto col mondo del calcio femminile, dandovi in questo modo la possibilità di farvi conoscere e di far crescere ancor di più questo movimento.

La proposta di oggi è di Michele Frasca, mister che da due stagioni, dopo un passato a seguire i piccoli maschietti, si è rimesso in gioco con il calcio femminile, seguendo una squadra che partecipa al campionato a 7 del CSI cat. OPEn

Interessante come Michele abbia studiato la proposta guardando la partita Germania – Brasile e di come poi gli sia venuta l’ idea di mettere giù questo esercizio vedendo il gol di Miroslav Klose del 2-0

Svolgimento

La struttura dell’esercizio è quella che si vede nella figura che segue

Calcio Femminile di Michele Frasca 2

(A) serve (C) che si smarca con un contromovimento lungo-corto;
(C) riceve e cede ad (A), il quale entra in conduzione nel campo effettuando una finta di corpo sul paletto;

Il paletto è presieduto da (D) che ha chiesto palla ad (A) ma quando legge il movimento di (A) si apre con un movimento a mezzaluna aggirando il paletto (avversario)e si porta a sostegno di (E);

(A) serve (C) che ha attacato lo spazio con un taglio e si appoggia ad (E);
(E) serve a questo punto (D) per il passaggio a muro, (E) gioca nuovamente su (D) che chiude l’1-2 sull’esterno per (E), innescando in questo modo una nuova catena di gioco

Gli obbiettivi sono molteplici: tempi di gioco, finta, sequenze di gioco e contromovimenti.
Per le dimensioni propongo 10×20. Il numero dei giocatori/trici è variabile, io l’ho fatto con 12

Le mie Osservazioni

Personalmente toglierei un passaggio tra (E) ed (D). (E) si appoggia su (D) che serve direttamente la fila (A) dell’altra catena.

Michele non lo sottolinea, ma immagino che l’esercizio venga eseguito contemporaneamente su entrambe le catene di gioco, quindi con 2 palloni.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine:http://www.mondopallone.it/home/wp-content/uploads/2013/07/Germania-Calcio-Femminile-Europei-PP-e1375016997601.jpg