Attività di Base: “1c1 +1 Appoggio + 2 Portieri” Nell’articolo di oggi presento un esercitazione che ho portato sul campo col mio gruppo di 2008… Continua »

Attività di Base: “1c1 +1 Appoggio + 2 Portieri”

Nell’articolo di oggi presento un esercitazione che ho portato sul campo col mio gruppo di 2008 (Piccoli Amici ultimo anno) ma che può essere rivolto anche alle categorie Pulcini, Esordienti e perchè no, anche ai Giovanissimi.

L’obiettivo di questo genere di proposte è quello di “fornire ai bambini gli strumenti per poter scegliere“.
Dall’inizio dell’anno porto infatti avanti due macro-obiettivi, da un lato l’1c1 e dall’altro la ricerca della collaborazione con o coi compagni. Entrambi gli obiettivi li ricerco in tutte le sedute, non trascurando mai nessuna delle due differenti “strade”.

Lo scopo, come ho detto, è quello di dare agli allievi i mezzi necessari per “addentrarsi” in una o nell’altra via, lasciando che siano poi loro i veri protagonisti del gioco.
L’esercitazione, come mi ha fatto notare un collega che ha visto dal vivo lo svolgimento, ha un buon carico cognitivo e per questo penso che potrebbe creare delle difficoltà anche a qualche squadra di Giovanissimi che magari, negli anni precedenti, non ha sviluppato alcuni obiettivi insiti nell’esercizio stesso.

attivita-globale-2pc1

L’attaccante nero entra in campo in guida della palla mentre il difensore superando con 3 saltelli i rispettivi ostacolini. Il primo aggira il paletto centrale in una o nell’altra direzione, scegliendo poi il proprio portiere passandogli la palla.

Situazione di 3c1 (attaccante+appoggio+portiere) in cui bisognerà realizzare almeno 3 passaggi e occupare uno dei due corridoi laterali (per tutta la durata della fase di possesso) prima di poter segnare.

Se il difensore ruba palla cerca il gol a sua volta, con gli attaccanti che a questo punto possono muoversi liberamente.

Varianti:

* appoggio gioca a 2 tocchi
* appoggio può segnare solo a 1 tocco

Osservazione

In questo caso il limitare il numero di tocchi non vuole essere un freno inibitorio per sviluppare la fantasia, bensì vuole essere uno strumento per creare delle difficoltà agli allievi e stimolarli a cercare nuove soluzioni.

Credit Immagine: http://www.soccerwire.com/wp-content/uploads/2016/03/Barcelona-Escola-kids-556×300.jpg