Attività di Base: “2v1 Vincolato a Obiettivi”- Occupazione dello Spazio Oggi sono ad illustrarvi un’esercitazione che io ho sviluppato coi miei Pulcini al primo anno.… Continua »

Attività di Base: “2v1 Vincolato a Obiettivi”- Occupazione dello Spazio

Oggi sono ad illustrarvi un’esercitazione che io ho sviluppato coi miei Pulcini al primo anno.
Qualcuno avrà già avuto modo di intravederla nelle foto che pubblico sulla mia pagina Facebook e avrà anche avuto modo di vedere un paio di video dei miei 2006, un livello certamente più che buono per la loro età.

Prima di addentrarci nell’esercitazione, ritengo doveroso sottolineare che “il metodo vale più dell’esercizio”.
Non è tanto l’esercizio a far la differenza ma è come questo viene condotto dall’istruttore. Personalmente utilizzo il metodo induttivo (“problem solving”, libera esplorazione, scoperta guidata), lasciando che sia l’allievo al centro del gioco, creando quel famoso “giocatore pensante” di cui ultimamente si sente tanto parlare.

E’ dunque importante non fornire indicazioni e consigli per risolvere il “problema” (situazione di gioco), bensì limitarsi ad illustrare le regole del gioco e “aggiornarle/variarle” non appena queste vengano assimilate, mettendo nuovamente l’allievo di fronte ad una nuova situazione da risolvere.

Veniamo ora alla proposta.
La struttura è quella che si vede nella figura che segue:

Scuola Calcio 2v1 vincolato all'occupazione dello spazio bis

Le dimensioni del campo di gioco non sono importanti, o meglio, è opportuno modificarle di volta in volta, portando gli allievi a nuovi accorgimenti e strategie che muteranno al mutare di due variabili fondamentali nel gioco del calcio: Spazio e Tempo.

Regole:

-L’attaccante in possesso di palla la gioca al proprio portiere
-I due attaccanti e il Difensore entrano in campo contemporaneamente
-Per segnare nella porta avversaria è necessario eseguire un passaggio in uno dei due quadrati
-Anche il portiere si può spostare nei quadrati
-Se il difensore ruba palla gioca 1v2, ma può chiedere aiuto anche al proprio portiere
-I tre giocatori, al termine dell’azione, ruotano di una posizione

Aggiunte alle regole precedenti:

-I due attaccanti dovranno anche interscambiarsi la posizione prima di poter segnare
-I due attaccanti dovranno interscambiarsi la posizione ed eseguire almeno 1 passaggio in entrambi i quadrati

Osservazioni

La proposta stimola in modo particolare:
-lo smarcamento
-la collaborazione
-la ricerca del gioco col portiere
-la ricerca di nuove soluzioni nel momento che il difensore si oppone ad una situazione di precedente successo per gli attaccanti
-la comunicazione
-l’occupazione ottimale dello spazio

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: IMG_0359 via photopin (license)