Es. Posizionale: Mantenimento del possesso ricercando alcune combinazioni e lavoro a pressione

Es. Posizionale: Lavoro a pressione e Possesso palla ricercando alcune combinazioni

Premessa

L’esercitazione in questione l’ho utilizzata per lavorare sulla resistenza specifica, svolgendola ad alta intensità, per allenare poi il mantenimento del possesso finalizzato alla ricerca di alcune combinazioni di gioco ed infine per un lavoro a pressione, mediante un pressing organizzato

Il numero di giocatori utilizzati è stato 17, quelli che avevo a disposizione. Con piccoli accorgimenti è possibile adattarla anche con altri numeri.
Le dimensioni del campo di gioco ormai le faccio ad occhio, basandomi sulle capacità (che ormai conosco) del gruppo con cui lavoro. Quest’esercitazione l’ho sviluppata con i Giovanissimi Sperimentali (2000).

NOTA: nelle dimensioni del campo di gioco prediligere l’ampiezza alla profondità

Formiamo 2 squadre e lavoriamo con compiti differenti. I rossi iniziano in possesso e si schierano all’interno del campo di gioco, mentre l’altra squadra inizia in difesa e si schiera con 4 elementi all’interno e con 4 sponde.

Es. Posizionale e Lavoro a pressione 8v4 4

All’interno del campo di gioco disponiamo 7 sagome (per le sagome bastano 2 paletti messi a X) come da figura. Ne disponiamo 1 per parte in fascia, in modo da ostruire il passaggio in verticale da esterno basso ad esterno alto e le altre 5 le posizioniamo nella zona centrale a formare 2 ipotetiche linee (centrocampo e difesa avversari).
NOTA: in molte esercitazioni uso le sagome per ostruire alcune linee di passaggio e quindi per trovare nuove linee di passaggio e incentivare lo smarcamento

Gli Obiettivi

dell’esercitaziono sono:

– Il mantenimento del possesso palla da parte della squadra rossa che, sfruttando la superiorità numerica, dovrà ricercare alcune combinazioni di gioco durante il mantenimento della sfera. Le combinazioni che ho ricercato sono:

-Esterno alto che si muove dentro al campo creando spazio ed esterno basso che parte in sovrapposizione (la sagoma sull’esterno serve appunto a questo; il passaggio in verticale è ostruito e quindi l’esterno alto sarà costretto ad entrare dentro al campo quando la palla è in possesso dell’esterno basso)

Es. Posizionale e Lavoro a pressione 8v4 4(2)

NOTA: a questo punto l’esterno alto può entrare per ricevere o semplicemente per creare spazio. La sovrapposizione potrà essere sviluppata a 2 o a 3 giocatori

-La seconda combinazione che ricerchiamo è il movimento incontro della punta tra le 2 linee (sagome) per ricevere palla. Il trequartista o gli esterni sfruttano il movimento incontro del compagno e attaccano a turno lo spazio alle sue spalle (il lungo)

Es. Posizionale e Lavoro a pressione 8v4 4(3)

La squadra in difesa (gialli) dovrà invece “organizzarsi per un pressing organizzato”, con una pressione costante sul possessore finalizzata al recuperare palla. Una volta recuperata dovrà mantenerne il possesso con l’aiuto delle proprie sponde che giocano rigorosamente a 1 tocco. Il passaggio da sponda a sponda è consentito solo tra sponde opposte.

Si noti nella figura che segue, come un difensore sia completamente distaccato dal gruppo che va a “cacciare” il pallone e questo va sottolineato anzitempo. Chi difende dovrà muoversi in maniera compatta, con il più vicino che va ad attaccare il portatore e con i compagni che accorciano gli appoggi più prossimi al possessore.
“Già difendiamo in inferiorità numerica, se poi un elemento non segue il gruppo, diventa ancor più difficile il recupero”

Es. Posizionale e Lavoro a pressione 8v4 4(4)

Tempi di lavoro

Cambiare interni con sponde ogni minuto, tempo di lavoro per gruppo 6′. Invertiamo poi i compiti delle 2 squadre. Ho lavorato con 2 serie, quindi 24′ di lavoro totale.
NOTA: Ogni volta che la palla esce e se ne perde il possesso, il mister ne introduce immediatamente un’altra. Predisporre anzitempo le uscite-entrate delle sponde e i ruoli della prossima squadra che giocherà in attacco. In questo modo lavoreremo 24′ senza interruzioni. E’ opportuno essere almeno in 2 mister per il recupero dei palloni

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contributi di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che puoi trovare a questo link

photo credit: atomicShed via photopin cc