Esercitazione Atletica col pallone: 1v1 a tutto campo con allunghi Premessa L’esercitazione in questione è un “classico”, l’ho svolta sia da giocatore che da allenatore… Continua »

Esercitazione Atletica col pallone: 1v1 a tutto campo con allunghi

Premessa

L’esercitazione in questione è un “classico”, l’ho svolta sia da giocatore che da allenatore e posso assicurare che è una delle esercitazioni più “dure” che abbia mai svolto. Si è praticamente sempre impegnati nell’esercitazione, con un recupero variabile e spesso incompleto. Quel che la rende coinvolgente è l‘alta specificità della proposta. Infatti ritroveremo situazioni di 1v1 (difensivo e offensivo), dribbling, contrasto, tiro in porta, passaggio lungo e allungo

Svolgimento

Dividere la squadra in 2 gruppi colorati e disporli come da figura. Ogni gruppo si divide in 2 sottogruppi iniziali, uno a centrocampo senza palla e uno su una linea di fondo con la palla. I giocatori a centrocampo danno la fronte agli avversari situati a fondo campo e in possesso di palla

Es. Atletica col pallone 1v1 a tutto campo

L’esercitazione comincia in contemporanea (successivamente continua in autonomia per ogni gruppo) con il lancio lungo dei 2 giocatori opposti, sulle linee di fondo campo, in favore dell’avversario situato a metà campo. A questo punto comincia l’1v1. Il difensore dovrà accorciare velocemente l’attaccante e quest’ultimo controlla guadagnando campo per puntare il difensore in velocità.

L’obiettivo dell’attaccante sarà quello di segnare nella porta difesa dal portiere mentre quello del difensore sarà di sottrarre palla all’attaccante. L’azione termina col gol, palla che esce o attaccante che ne perde il controllo

Al termine dell’azione si invertono i compiti di attaccanti e difensori. Quindi l’attaccante dovrà eseguire un allungo per portarsi sulla linea di fondo campo opposta (diventando difensore e mettendosi in fila), mentre il difensore dovrà allungare fin a metà campo (si mette in fila e diventa attaccante).

Es. Atletica col pallone 1v1 a tutto campo(2)

Il numero minimo di giocatori necessari è 16 (2 squadre da 8, 4 gruppi da 4). Sotto i 16 giocatori l’esercitazione diventa impossibile da sostenere fisicamente. Infatti non appena sarà il proprio turno bisognerà iniziare l’azione. Ecco allora che con un minimo di recupero sarà possibile sostenere l’impegno fisico, in caso contrario diventerebbe pressochè insostenibile.

I tempi di lavoro e il numero di serie dipendono dalla categoria e dal livello degli atleti con cui lavoriamo. Così come incide molto anche il numero di giocatori impegnati nell’esercitazione. Svolgere l’esercitazione con 16-18 giocatori non sarà lo stesso che svolgerla con 22-24

NOTA: per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://www.tuttocalcioestero.it/wp-content/uploads/2013/11/187127901.jpg