Sequenze di Gioco: Trasmissione-Ricezione, Conduzione, Tempi di Inserimento. Step 2 L’articolo di oggi, come si intuisce dal titolo, è un’evoluzione di una proposta che avevamo… Continua »

Sequenze di Gioco: Trasmissione-Ricezione, Conduzione, Tempi di Inserimento. Step 2

L’articolo di oggi, come si intuisce dal titolo, è un’evoluzione di una proposta che avevamo visto circa 10 giorni fa e della quale avevo già anticipato ci sarebbe stato un successivo articolo con le sue varianti.

L’esercizio base lo potete rivedere a questo Link
Proponendo la versione base sul campo, mi sono accorto di come potesse ulteriormente evolversi ed ecco quindi una serie di possibili varianti.
La struttura dell’esercizio è leggermente diversa rispetto a quella base e la potete vedere nell’immagine che segue

12030750_10207733360882808_238348899_n

Preciso fin da subito che utilizzo tutti i giocatori a disposizione nella stessa proposta, in quanto, il pallone successivo, parte quando lo sviluppo precedente è ancora in corso e quindi, calcolando i vari spostamenti e lo svolgersi di più “azioni” contemporaneamente, i tempi morti sono quasi nulli.

Il giocatore (1) comincia l’esercizio eseguendo uno slalom, in forma libera o vincolato a specifiche superfici, per poi trasmettere palla a (2) che riceve dopo un contro-movimento.

Nella versione base:
Il giocatore (2) scarica per (1) che a sua volta rigioca per (2) nello spazio e a sua volta passa a (3).

In questa versione possiamo inserire varie possibilità:

* il giocatore (2) esegue un controllo orientato per poi trasmettere a (3)
* il giocatore (2) scarica per (1) che gioca sul lungo per (3)

* dopo aver fatto provare entrambe le soluzioni precedenti, passiamo alla terza, e a mio avviso la migliore, possibilità. Il giocatore (2) può decidere se orientarsi su (3) o se scaricare per (1). Nel primo caso avviene il passaggio per (3), con quest’ultimo che anticipa i tempi di contro-movimento e “smarcamento” rispetto allo step base. Nel caso invece che (2) scarichi per (1), quest’ultimo alza la testa e analizza l’eventuale movimento di (3). Se quest’ultimo rimane nel cono d’ombra della sagoma, (1) rigioca per (2) nello spazio; se invece (3) si porta in zona luce, allora (1) gioca direttamente sul lungo.

La palla quindi arriva in ogni caso a (3) che si “libera” della sagoma ed effettua 3 rapidi cambi di direzione a zig-zag tra 3 conetti posti a 1m l’uno dall’altro.
Nella versione base, il giocatore (3), una volta uscito dalla conduzione, trasmetteva palla a (4).
In questa variante, il giocatore (3) può:

* trasmettere a (4)
* trasmettere a (5)

Nel primo caso, (4) gioca su (5) che si muove sul corto dopo contro-movimento sul lungo, con (5) che scarica per (4);
Nel secondo caso, (5) si muove anticipatamente sul lungo per poi ricevere sul corto e scaricare per (4)

In entrambi i casi, (5), dopo aver scaricato palla, libera la linea di passaggio per favorire il passaggio di (4) per (6) in profondità. Quest’ultimo conclude nella porta difesa dal portiere con 1 o 2 tocchi.

I giocatori avanzano di una posizione dopo ogni passaggio.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2014/09/29/1411994961128_wps_22_COBHAM_ENGLAND_SEPTEMBER_.jpg