Esercitazione Destrutturata: Mandiamo l’Esterno all’1v1, Movimenti Combinati a 2 Giocatori Esercitazione destrutturata che ho ideato nel tentativo di rendere maggiormente situazionale le “classiche” proposte destrutturate.… Continua »

Esercitazione Destrutturata: Mandiamo l’Esterno all’1v1, Movimenti Combinati a 2 Giocatori

Esercitazione destrutturata che ho ideato nel tentativo di rendere maggiormente situazionale le “classiche” proposte destrutturate.
In questo genere di esercizi, solitamente, parlando di settore giovanile, sposto il focus sugli obiettivi tecnici, quasi sempre legati a trasmissione, ricezione e guida della palla.

A questi si aggiungono tempi di gioco e di inserimento. Queste proposte si caratterizzano però per la “destrutturazione” del proprio sistema di gioco, creando delle strutture più piccole. Il difetto di queste esercitazioni può essere quello di non essere caratterizzate dalla presenza di avversari che disturbino lo svolgimento della proposta.

Ho pensato quindi di inserire un avversario a completamento dell’esercizio e di creare una seconda parte maggiormente situazionale, con una sorta di 1v1 + 2 appoggi per il gol in una porticina.
Vediamo ora di cosa si tratta

Dalla destrutturata al situazione 1v1 2

Il giocatore (1) trasmette a (2) che a sua volta scarica su (3).
Il giocatore (3) a questo punto dovrà valutare le intenzioni del compagno (4).
Quest’ultimo infatti potrà:

* ricevere palla sulla figura per poi effettuare uno slalom in conduzione tra 3 coni
* ricevere palla nello spazio effettuando uno sprint di alcuni metri (variante: effettua uno sprint con slalom tra i 3 coni)

A questo punto il giocatore (4) entra in conduzione in un rettangolo 15×10 ed affronta il difensore al suo interno per segnare nella porticina alle sue spalle.

Il giocatore (4) sarà però coadiuvato dai compagni (2) e (5) che giocano come sponde, uno in ampiezza e l’altro in profondità.
Il posizionamento dei due giocatori sarà deciso dal movimento del giocatore (2).

* Se, come nella figura precedente, (2) decide di attaccare la profondità, sarà l’elemento (5) a muoversi sul corto in ampiezza
* Se invece, come nella figura che segue, (2) decide di rimanere in ampiezza, sarà il compagno (5) ad attaccare la profondità

Dalla destrutturata al situazione 1v1 2(2)

Rotazioni

* I giocatori avanzano di una posizione al termine di ogni azione
* Il giocatore nel rettangolo (attaccante o sponde) che perde palla, diventa difensore
* Se il difensore ruba palla dovrà condurre palla all’esterno del rettangolo di gioco, sul lato fronte a lui (transizioni)

Varianti

* Prima sequenza di passaggi da effettuare possibilmente a 1 tocco
* Le sponde giocano a 1 o 2 tocchi
* Inserire una porticina in cui il difensore debba far gol se recupera palla
* Al posto della porticina collocare una porta difesa dal portiere

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: https://i.ytimg.com/vi/8I4W0Ten3L0/maxresdefault.jpg