Es. Difensiva: uscire dal pressing ultraoffensivo utilizzando il mediano Campo di gioco: poco meno di metà campo Giocatori necessari: 9 + portiere Il blocco difensivo… Continua »

Es. Difensiva: uscire dal pressing ultraoffensivo utilizzando il mediano

Campo di gioco: poco meno di metà campo
Giocatori necessari: 9 + portiere

Il blocco difensivo si schiera con una difesa a 4 in zona 1 e un mediano in zona 2.
Il blocco offensivo si schiera con 3 elementi d’attacco e un centrocampista a supporto. A seconda del proprio modulo di gioco possiamo schierare: 2 punte + 1 trequartista, 1 punta + 2 ali, 1 punta + 2 trequartisti ecc..

L’esercitazione comincia con il centrocampista rosso che calcia lungo in favore di uno dei 2 difensori centrali, coi 3 attaccanti al limite della zona 1, pronti ad entrare sulla ricezione del difensore e non prima.
Il centrocampista rosso resta fuori dalla zona 2.

Es. Difensiva Uscire dal pressing ultraoffensivo utilizzando il mediano

I 3 attaccanti dovranno quindi portare un pressing ultraoffensivo (nei pressi dell’area di rigore) cercando di indirizzare il gioco sugli esterni; qui l’allenatore dovrà indicare anzitempo le uscite in pressione dei 3 attaccanti, indicando loro chi esce su chi

I 4 difensori, mantenendo obbligatoriamente palla a terra, dovranno, con l’aiuto del portiere, mantenere il possesso per condurre palla in zona 2 o giocarla direttamente in zona 2 sul mediano.
Non appena la palla entra in zona 2, il centrocampista rosso entra in campo a contrastare l’azione dei blu, coi 3 attaccanti rossi che ripiegano in aiuto.
Obiettivo finale per il blocco difensivo è quello di condurre palla in una delle 2 porte laterali (4-5m) formate dai birilli

L’Obiettivo per l’attacco può invece essere modificato. Dal “semplice” pressing ad invito fino ad un recupero palla con successiva ripartenza; con la difesa che può essere attiva o non.

Una prima variante può essere quella che il mediano viene subito preso in consegna dal centrocampista rosso. Quest’ultimo dopo il lancio non resta più fuori in attesa ma entra subito in zona 2 a portar pressione sul mediano

Una seconda variante è quella di abbassare il mediano in zona 1. Questi infatti potrà, a sua discrezione, decidere se rimanere in zona 2 o abbassarsi in zona 1 inserendosi tra i 2 difensori centrali. La sua scelta dipende in gran parte dalla sua capacità di smarcarsi dal centrocampista rosso. Se quest’ultimo è lento a portar pressione o lascia troppo spazio al mediano, ecco allora che il mediano potrà anche rimanere in zona 2.

Col mediano che invece si abbassa tra i 2 difensori centrali, i 2 terzini si alzano abbondantemente in zona 2

NOTE E OSSERVAZIONI

Il gioco sul portiere deve essere ricercato a più riprese. Si nota troppe volte la fretta di guadagnare campo senza prima aver attirato su di sè gli avversari.
Insistere perchè la palla venga giocata solo rasoterra.
L’esercitazione, mi è venuta in mente guardando un’esercitazione apparsa sulla rivista “Il Nuovo Calcio”, in cui ho inserito le diverse varianti e le diverse soluzioni

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio, seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://noi.caserta.it/userfiles/2013/08/20/calcio%20generica.jpg