Esercitazione a Settori: 1c1 e 2c1 in tre Zone di Campo Nell’articolo di oggi vi presento un lavoro che io utilizzerei per allenare la fase… Continua »

Esercitazione a Settori: 1c1 e 2c1 in tre Zone di Campo

Nell’articolo di oggi vi presento un lavoro che io utilizzerei per allenare la fase di non possesso ma che può essere utilizzato anche per la fase di possesso.
Credo che quando si propongono questo genere di esercitazioni, l’attenzione dell’allenatore difficilmente possa spostarsi di continuo sulle due fasi di gioco.

Ecco allora che, o si è in due allenatori, ognuno deputato alla correzione di una rispettiva fase di gioco, oppure l’allenatore debba concentrarsi su ciò che maggiormente gli interessa ottenere.

Nell’esercitazione di oggi vedremo tre situazioni di gioco in rapida successione e la possibilità di inserire qualche variante per arricchire ulteriormente il bagaglio tecnico-tattico dei nostri calciatori.

Eercitazione a settori 1c1 e 2c1

Fase 1

L’esercizio inizia con una situazione di 1c1 in zona centrale con l’obiettivo del gol per l’attaccante.
Il difensore dovrà adottare inizialmente un atteggiamento prudente, cercando di portare l’attaccante all’errore.
Successivamente, all’ingresso dell’area di rigore (se non prima), il difensore dovrà essere particolarmente attento a non dar la possibilità all’attaccante di scoprire palla per la conclusione

Fase 2

L’azione inizia con un passaggio per l’attaccante che parte inizialmente dall’esterno.
Situazione di 2c1 con l’obiettivo del gol in una porticina (collocata come da figura) per i due attaccanti.
Il difensore non potrà difendere all’interno della zona blu.
Il difensore dovrà utilizzare la linea laterale come sua “alleata” e cogliere il momento opportuno per contrastare direttamente l’azione avversaria.

Fase 3

L’azione inizia con l’attaccante in possesso di palla con l’obiettivo per questi di attraversare in conduzione la linea dei due coni. Ad obiettivo raggiunto il difensore diventa passivo e l’attaccante crossa nel mezzo per l’1c1 tra i due giocatori della prima azione.
Il difensore, anche in questo caso, dovrà sfruttare la linea laterale come sua “alleata” ed assumere un atteggiamento inizialmente prudente per poi aumentare la pressione sul portatore.

Possibili varianti

* In merito alla prima situazione possiamo variare la posizione del difensore
– in ripiegamento (in ritardo sull’attaccante)
– che proviene lateralmente
– possiamo variare anche la posizione dell’attaccante, ad esempio facendolo ricevere spalle alla porta e marcato dal difensore

* In merito alla seconda situazione potremmo inserire un doppio obiettivo per gli attaccanti: il gol nella porticina o il cross nel mezzo per l’1c1 tra i primi due giocatori

* In merito all’ultima situazione possiamo:
– il difensore rimane sempre attivo
– il difensore rimane sempre attivo ma l’attaccante può crossare da qualsiasi posizione
– l’attaccante crossa nel mezzo per il 2c1 in area di rigore. Al primo attaccante si aggiunge l’ultimo attaccante che tocca la palla nella seconda situazione

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://tmw-foto.tccstatic.com/storage/album/thumb1/5f18dfe777c2cf5cc5208592d84cee78-83989-1420622655.jpeg