Esercitazione Difensiva: dal 2v2 al 3v2 + Transizioni Oggi sono a proporvi un’esercitazione difensiva alla quale io ho aggiunto qualche variante ad una versione un… Continua »

Esercitazione Difensiva: dal 2v2 al 3v2 + Transizioni

Oggi sono a proporvi un’esercitazione difensiva alla quale io ho aggiunto qualche variante ad una versione un po’ più “classica”.
E’ una proposta che ho sviluppato anche col mio gruppo di Giovanissimi (al 2° anno), partendo però sempre da situazioni di gioco più semplici.

All’interno del campo di gioco collochiamo la prima coppia di difensori.
E’ bene proporre l’esercitazione con almeno 4 coppie (8 difensori), in quanto la proposta risulta essere discretamente “impegnativa” da un punto di vista condizionale per i difensori.
Sull’esterno posizioniamo una fila di attaccanti per lato e un’altra fila di attaccanti sarà in possesso di palla al limite della zona centrale.
Il mister si trova in possesso di alcuni palloni nei pressi del giocatore -A- (vedi figura che segue).

Es. Difensiva dal 2v2 al 3v2

Il giocatore (A) sceglie se trasmettere palla a (B) o a (C), a sua discrezione.
L’attaccante che riceve palla entra in campo e insieme ad (A) creerà una situazione di 2v2.

Nota: i due difensori dovranno essere veloci ad uscire sul portatore di palla, assicurando pressione su questi e copertura al compagno che esce.

Obiettivo per i due attaccanti è il gol nella porta difesa dal portiere.
Al termine dell’azione il mister serve l’attaccante esterno che non ha ricevuto il passaggio di (A). Quest’ultimo esce dall’azione e i due attaccanti laterali (B) e (C) giocano un’ulteriore situazione di 2v2.

Evoluzione: 3v2

L’attaccante (A), al termine della prima azione, non esce ma resta in gioco per creare il 3v2 dopo il passaggio del mister.
I due difensori iniziano l’azione con una pallina in mano e in caso di riconquista del pallone questo verrà lasciato sul posto e si passerà a giocare con la pallina.
I due difensori, coadiuvati dal portiere (3v3), dovranno realizzare 3 passaggi con le mani mentre gli attaccanti dovranno toccare il possessore della pallina.

Questa variante obbliga gli attaccanti a reagire prontamente nella fase di transizione negativa, cambiando rapidamente atteggiamento mentale.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: *** via photopin (license)