Esercitazione per la Fase Difensiva: dall’ 1v1 Frontale al 3v1 Premessa Esercizio che ho proposto e sviluppato con la Categoria Giovanissimi al secondo anno. Gli… Continua »

Esercitazione per la Fase Difensiva: dall’ 1v1 Frontale al 3v1

Premessa

Esercizio che ho proposto e sviluppato con la Categoria Giovanissimi al secondo anno.
Gli obiettivi e le mie indicazioni son state rivolte prevalentemente al comportamento del difensore ma possiamo utilizzare l’esercizio anche per sviluppare la fase di possesso.

In questo esercizio vedremo una situazione di 1v1 frontale, un 1v1 in area di rigore con cross da fondo campo ed infine una situazione di 1v3 per difendersi in inferiorità numerica.

Svolgimento

La disposizione dei giocatori è quella che si vede nella figura che segue

Es. Difensiva dall 1v1 al 3v1

I giocatori vengono divisi per ruoli, difensori e attaccanti principalmente.
L’esercizio inizia col giocatore (A) che invia palla al difensore e quest’ultimo gliela restituisce per dar vita ad una situazione di 1v1.

Il difensore dovrà:

-prendere immediatamente posizione
-accorciare sull’attaccante
-cercare di tenere l’attaccante sull’esterno

L’attaccante cerca il gol nella porta difesa dal portiere. Al termine dell’azione partirà l’attaccante (C) che, una volta raggiunto fondo campo, crosserà nel mezzo per l’attaccante (A) marcato dal diretto avversario.

Il difensore si ritroverà a marcare l’attaccante su un cross proveniente da fondo campo.
I consigli per il difensore sono quelli di:

-rimanere sempre in movimento e sugli avanpiedi
-non farsi ingannare dai contromovimenti dell’attaccante
-“sentire l’attaccante” con il contatto fisico
-frapporre il proprio corpo tra l’attaccante e la porta

Al termine della seconda azione, avrà inizio una terza e ultima fase d’attacco, iniziata da (B).
I tre attaccanti, A-B-C dovranno sviluppare una situazione di 3v1 giocando rigorosamente a 1 tocco ed evitando il fuorigioco.

Il difensore dal canto suo dovrà cercare di anticipare le mosse degli attaccanti, sfruttando a suo favore il limite della giocata a 1 tocco.
Equilibrio, razionalità e senso dell’anticipo risulteranno armi fondamentali per sopperire all’inferiorità numerica

Al terime della terza azione cambiamo il difensore e i attaccanti

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.laroma24.it/wp-content/uploads/2014/05/C_3_Media_1576402_immagine_ts673_400.jpg