Alleniamo 3 tipologie di taglio per la andare alla conclusione L’esercitazione si svolge alternativamente a dx e a sx. Posizionare 4 sagome a circa 20m… Continua »

Alleniamo 3 tipologie di taglio per la andare alla conclusione

L’esercitazione si svolge alternativamente a dx e a sx.
Posizionare 4 sagome a circa 20m dalla porta (possono essere usati anche dei semplici paletti)a fungere da 4 difensori e a rappresentare la linea del fuorigioco

In veste di rifinitore ho posizionato 10, giocando io col 4-2-3-1, ma si possono anche allenare i 2 centrocampisti centrali di un 4-4-2

Si divide poi la squadra come da figura:
-2 attaccanti (9) avranno il compito di giocare di sponda ed eseguire i movimenti di avvicinamento e di allontanamento alla sfera in modo corretto (che vedremo tra poco)
-i restanti giocatori, ognuno con un pallone, si divide sulla 2 fasce e saranno coloro che andranno al tiro

Taglio Convergente

La prima tipologia di taglio che prendiamo in esame è il taglio convergente.
(9) esegue un contromovimento
l’esterno gli gioca palla per il successivo scarico su 10
(9) esegue una mezzaluna verso il centro del campo liberando spazio al compagno
10 attacca la palla e verticalizza sul taglio convergente dell’esterno che va al tiro con un massimo di 2 tocchi

Allenare i tagli per il tiro in porta

Taglio alle Spalle del Difensore

La seconda tipologia di taglio che prendiamo in esame è il taglio alle spalle del difensore preceduto da un movimento in ampiezza
La preparazione dell’esercitazione è simile per tutte e 3 le conclusioni a rete.
L’esterno gioca palla partendo da una posizione più interna al campo; la punta viene incontro e scarica su 10 (sempre contromovimento prima e mezzaluna poi); l’esterno deve trovare i tempi corretti per attaccare prima l’ampiezza, con un movimento FUORI, e poi con un taglio convergente andare a ricevere in profondità il passaggio del compagno.
L’esterno conclude sempre con un massimo di 2 tocchi

Corsa in Orizzontale e Attacco della Profondita’

La terza tipologia di attacco alla profondità non è un vero e proprio taglio.
La preparazione dell’esercitazione è simile alle precedenti.
L’esterno dopo aver giocato palla sulla punta, che si muove come in precedenza, comincia una corsa in orizzontale sulla linea difensiva (rappresentata dalle 4 sagome) fino al momento in cui 10 carica l’arto calciante per il passaggio in profondità; questo è il segnale per l’esterno per attaccare la profondità e ricevere la verticalizzazione per andare alla conclusione.

OSSERVAZIONI

L’esercitazione mira ad allenare anche la conclusione a rete ma l’attenzione maggiore va sicuramente data ai tempi e ai modi per attaccare e ricevere in profondità.
La difficoltà maggiore è rappresentata dai TEMPI delle giocate; a cominciare dal sincronismo tra passaggio in profondità e scelta del tempo di attacco alla profondità.
Infatti le 4 sagome non rappresentano solamente un “piccolo” ostacolo per la verticalizzazione di (10), ma rappresentano un “grande” ostacolo per l’esterno che non dovrà farsi trovare oltre la linea difensiva nel momento della verticalizzazione

Credit Immagine: http://i1.ytimg.com/vi/I5dwloLy5Ek/maxresdefault.jpg