Es. Tecnica integrata con un lavoro coordinativo: controllo orientato e passaggio Esercitazione molto semplice nella sua struttura ma che può essere utilizzata nella messa in… Continua »

Es. Tecnica integrata con un lavoro coordinativo: controllo orientato e passaggio

Esercitazione molto semplice nella sua struttura ma che può essere utilizzata nella messa in azione come riscaldamento tecnico. L’esercitazione combina gli aspetti di tecnica individuale a quelli di coordinazione

Svolgimento

A gruppi di 4 giocatori, 1 pallone
I giocatori num. 1 e 2 sono gli assistenti mentre i giocatori gialli eseguono l’esercizio. Ogni 2′ cambiare i ruoli tra i blu e i gialli

Riscaldamento Tecnico Controllo orientato(2)

La distanza tra i giocatori blu e il centro è di 8-10m, così come tra i gialli e il centro.
Parte il primo giocatore giallo che in corsa blanda (possiamo aumentare l’intensità col passare dei minuti) arriva fin in prossimità del “cinesino”, riceve il passaggio da 1 e, giocando a 2 piedi, trasmette palla all’assistente num. 2 (quindi, ricezione di sinistro e passaggio di destro)

Il primo giocatore giallo torna quindi in fila eseguendo degli appoggi tra 3-4 aste orizzontali poste a terra (possiamo eseguire 1 appoggio, 2 appoggi, a ginocchia alte o basse, monoskip solo dx o solo sx, calciata dietro, ecc. ecc.) e aggira il cono per tornare al suo posto. Nel frattempo è partito il secondo giocatore giallo che riceverà il passaggio da 2 per trasmettere a 1 (controllo di dx e passaggio di sx)

Come detto, passati i 2′ si invertono i compiti e nella serie successiva sarà il primo giocatore giallo a ricevere da 2 mentre il secondo riceve da 1 (così entrambi lavorano col dx e col sx).

Alcune VARIANTI interessanti prevedono:

  1. possiamo cambiare la parte motoria con dei paletti per lo scivolamento laterale; con dei cerchi per dei saltelli monopodalici; con degli over per altri esercizi coordinativi ecc..
  2. possiamo lavorare anche sull’aspetto comunicativo; 1 trasmette palla e chiama “UOMO” o “SOLO”. Se viene dato il comando “uomo” -> giallo si riappoggia sullo stesso assistente; se invece viene dato il comando “solo” -> si gioca sull’altro assistente come da versione base
  3. possiamo lavorare sulla visione periferica, soluzione questa non facile. L’assistente 1 trasmette palla a giallo e l’assistente opposto alza una mano “aperta” o “chiusa”. Giallo, prima di ricevere palla e di giocare all’assistente opposto, dovrà indicare ad alta voce se la mano era aperta o chiusa. Questa variante ci permette di sollecitare il canale visivo, ricercando un informazione proveniente dalla direzione opposta alla provenienza del passaggio; fondamentale nel gioco del calcio. Altre varianti a queso step prevedono che l’assistente opposto possa alzare il braccio dx o sx (giallo dovrà indicare quale braccio è stato alzato) o possa alzare una mano indicando un num. da 1 a 5 (giallo dovrà indicare il numero ad alta voce o alzare a sua volta una mano riproducendo il numero fatto dall’assistente opposto)

NOTA: per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://us.cdn002.fansshare.com/photos/xavihernandez/maxresdefault-passing-2127948253.jpg