Esercitazione Tecnica - Trasmissione sul lungo e sul corto con sequenza di passaggi a muro e 1-2

Es.Tecnica: Trasmissione sul corto e sul lungo, sequenza di passaggi a muro e 1-2

Premessa

L’esercitazione la utilizzo per il miglioramento tecnico dei fondamentali di trasmissione sul corto e sul lungo e per la ricezione.
Inoltre, se vengono rispettati i tempi di gioco, è utile anche per questo motivo, abitua i ragazzi a rispettare il ritmo dato all’esercitazione. L’esercitazione viene fatta tutta di prima, ad eccezione del passaggio sul lungo, che può essere preceduto da un controllo orientato, e del controllo di (D)

Svolgimento

L’esercizio può essere svolto con 5 o 6 persone per gruppo; 1 solo pallone.
La disposizione di partenza è quella che si vede nella figura qui sotto

Es. Tecnica Trasmissione sul corto e sul lungo ricezione

Nel caso lavorassimo con 5 giocatori, togliamo (f), e chiaramente aumenterà l’intensità (meno tempi di recupero)

-Il pallone parte da (A) che gioca un primo passaggio a muro con (B)
-(B) fa sponda giocando a muro e dopo aver giocato palla su (A), si toglie dalla linea di passaggio per portarsi leggermente in ampiezza sul corto. NOTA: Quindi non va immediatamente nella fila di (A), aspetta che (A) giochi prima sul lungo

-(A) quindi controlla (può provare a farlo di prima intenzione) e calcia a parabola per (C). NOTA: la distanza tra (A) e (C) dipende dall’età e dalla qualità dei ragazzi ma direi di lavorare sui 15-20m

-(C) è situato dietro 2 paletti larghi 4-5m e tra i 2 viene steso un filo a metà altezza. Questo serve per stimolare ulteriormente (A). Il suo passaggio a parabola dovrà passare tra i 2 pali (come una porta da rugby)

-(C) quindi riceve e gioca su (A) che gli si porta in appoggio. (C) potrà giocare di prima al volo o dopo un controllo (possibilmente di prima se il lancio del compagno lo permette)

-(A) chiude l’1-2 con (C) restituendogli palla fuori dai pali

-(C) gioca su (D) che dovrà trovare il tempo corretto per staccarsi dalla sagoma e ricevere il passaggio

-(D) controlla e gioca su (E) per portarsi in appoggio per il primo passaggio a muro e così via

Es. Tecnica Trasmissione sul corto e sul lungo ricezione(2)

Le rotazioni sono semplici: (B) dopo la sponda esce e si porta in (A), (A) dopo il passaggio sul lungo ed essersi portato in appoggio a (C) va dietro la fila di (C), (C) va in (D). Nel mezzo ci va (D) che dopo il passaggio ad (E) gioca a muro con quest’ultimo

Mentre lo proponevo mi è poi venuta in mente una piccola variante che permette di guadagnare un tempo di gioco:

-(D), ricevuta palla da (C), gioca di sponda su quest’ultimo che arriva in corsa. (C) serve direttamente (E) che gioca poi a muro con (D) che gli si porta in contro. (C) prende il posto di (D)

Es. Tecnica Trasmissione sul corto e sul lungo ricezione(3)

L’esercitazione può già essere proposta, in linea di massimo, dall’ultimo anno Pulcini in poi. E’ chiaro come, a seconda della qualità e dell’età del gruppo con cui si lavora, faremo richieste diverse sopratutto per quel che riguarda i tempi di gioco

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/zachstern/147590048/”>zachstern</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a>