Es. TecnicoFunzionale: Cambio Gioco e 3c1 per Attaccare lo Spazio alle spalle del Difensore Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho utilizzato col mio gruppo… Continua »

Es. TecnicoFunzionale: Cambio Gioco e 3c1 per Attaccare lo Spazio alle spalle del Difensore

Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho utilizzato col mio gruppo di Giovanissimi e che può essere rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica. Si tratta di un’esercitazione tecnico-funzionale, ossia un esercitazione in cui il focus sull’aspetto tecnico che si vuole allenare, è in stretta relazione con un Principio del proprio modello di gioco.

L’obiettivo è in sostanza quello di allenare una tecnica intelligente, finalizzata al contesto di gioco e quindi utile.

In questa proposta il focus tecnico è inerente al passaggio a parabola sulla media-lunga distanza, circa 30 metri per intenderci. Questo fondamentale, talvolta trascurato, è stato messo in relazione con il concetto di uscire dal lato chiuso per andare ad attaccare sul lato debole. L’evolversi della situazione prevede un rapido 3c1 finalizzato a conquistare metri alle spalle del difensore ricevendo palla nello spazio.

Uscita dal lato chiuso mediante un cambio gioco che vuole ribaltare il fronte d’attacco rapidamente e un altrettanto rapido sviluppo dell’azione sul lato debole, con lo scopo di trarre velocemente vantaggio dalla superiorità numerica“.

Giocatori necessari almeno 14 se si vuole svolgere l’esercizio come da figura, simultaneamente, su entrambi i lati del campo.

Il giocatore (1) trasmette a (2) che controlla e cambia gioco per (3) mediante un passaggio a parabola.  A seconda delle capacità tecnico-fisiche dei giocatori valutare la distanza tra (2) e (3).

Quest’ultimo riceve ed entra velocemente nel quadrato per iniziare una situazione di 3c1, coadiuvato da un attaccante già all’interno e da un Appoggio che gioca inizialmente sull’esterno. L’obiettivo in Fase di Possesso è la conquista, con tempistiche e modalità corrette, della zona di tiro per segnare nella porticina. Il difensore, già presente nel quadrato, non può entrare nella zona di tiro. Si conclude a 1 tocco nella porticina.

L’Appoggio, se resta sul lato, gioca a 1 tocco. Questi però può entrare dentro al campo col primo controllo e a questo punto gioca a tocchi liberi.

Chi sbaglia diventa difensore (come nel classico torello).

Osservazioni

  1. entrare in zona di tiro nel minor tempo possibile. L’obiettivo non è il mantenimento del possesso ma sfruttare velocemente la superiorità numerica;
  2. l’Appoggio, se decide di entrare dentro al campo, una volta che gioca palla al compagno poi attacca lo spazio alle spalle del difensore. “Non entra nel quadrato per gestire il possesso. Entra per chiedere un dai e vai”;
  3. l’attaccante che riceve il cambio gioco deve entrare velocemente nel quadrato e puntare il difensore prima di fare qualsiasi altra cosa. Gli obiettivi sono due: a) trarre velocemente vantaggio dal cambio gioco; b) attirare il difensore su di se e liberare i due compagni;
  4. le porticine potrebbero essere sostituite da porte e portieri;

Credit Immagine: http://www.whoateallthepies.tv/79746410.jpg