Esercitazione analitica per la ricezione orientata e per la trasmissione Premessa L’esercitazione è un “classico”, magari l’avrete già vista da qualche parte. Io ho inserito… Continua »

Esercitazione analitica per la ricezione orientata e per la trasmissione

Premessa

L’esercitazione è un “classico”, magari l’avrete già vista da qualche parte. Io ho inserito alcuni accorgimenti per lavorare anche sulla comunicazione verbale e sulla visione periferica. A mio modo di vedere è un buon mezzo d’allenamento da inserire nella messa in moto (nei mesi più caldi, non certo in quelli più freddi) nelle categorie superiori e può essere usata per l’apprendimento tecnico nelle categorie più piccole

Svolgimento

A gruppi di 3 giocatori con 1 pallone
Si prepara un quadrato 5×5 e fuori da 2 lati si posizionano 2 giocatori (1 e 2), 1 solo col pallone. La distanza tra i giocatori blu e il quadrato varia a seconda della categoria con cui affrontiamo l’esercitazione ma direi all’incirca sugli 8m

Riscaldamento Tecnico Controllo orientato

Il giocatore giallo esegue l’esercizio mentre i 2 giocatori blu saranno gli assistenti. Ogni 1’30”-2′ cambiamo il giocatore giallo con uno dei blu

STEP I
Il giocatore giallo quindi entra nel quadrato e riceve il passaggio da 1. Giallo orienta il suo controllo per trasmettere a 2 senza uscire dal quadrato. Giallo esce poi dal quadrato e ci rientra per ricevere da 2 e trasmettere a 1 a 2 tocchi obbligatori

STEP II
Gli assistenti, nel passare la palla, alzano una mano aperta o chiusa. Giallo, prima di ricevere, dovrà indicare ad alta voce “aperta” o “chiusa”.
Altre varianti a questo step possono essere: gli assistenti alzano una mano e indicano un numero da 1 a 5; oppure alzano il braccio destro o sinistro; oppure alzano una mano indicando una delle 3 gestualità di “sasso-carta-forbice”

STEP III
Giallo orienta il suo controllo uscendo dal quadrato e nella direzione del compagno a cui dovrà trasmettere palla. Si focalizza ancor più l’attenzione sul controllo orientato

STEP IV
L’assistente 1 trasmette a giallo che entra nel quadrato e comanda “UOMO” o “SOLO”. A seconda del comando del compagno, giallo dovrà adattarsi. In caso di chiamata “UOMO”, giallo restituisce palla allo stesso assistente da cui ha ricevuto il passaggio; con la possibilità di giocare anche di prima intenzione in caso di chiamata “uomo”.
Nel caso venga chiamato “SOLO”, giallo si orienta verso 2 e gli trasmette palla, esce dal quadrato e ci rientra per ricevere il passaggio da 2 che comanderà uomo o solo

NOTA: per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://images.gazzetta.it/Hermes%20Foto/2013/01/11/0MG9EBIM.jpg