Esercitazione Tecnica per allenare la trasmissione nel gioco del calcio. Passaggio a muro e 1-2

Esercitazione Tecnica per la Trasmissione: Passaggio a muro e 1-2

Esercitazione Tecnica che ho utilizzato coi Giovanissimi Sperimentali per allenare la trasmissione e i tempi di gioco
Formiamo gruppi di 5-6 giocatori (meglio 5) con un solo pallone per gruppo
Disponiamo i giocatori come da figura (sotto), con le 2 file distanti circa 20m l’una dall’altra

Esercitazione tecnica passaggio a muro e 1-2

In prossimità di una delle 2 file posizioniamo una sagoma (io per le sagome utilizzo 2 paletti messi a X).
-L’esercitazione comincia con un passaggio da (A) per (B)
-(B) gioca a muro e immediatamente si apre per liberare la linea di passaggio

NOTA: la cura dei dettagli è molto importante quando il livello tecnico dei ragazzi è buono e quindi ci possiamo soffermare anche su altri aspetti. Il giocatore nel mezzo dopo la sponda non corre subito verso (A) ma esegue un movimento a “ricciolo” per portarsi leggermente in ampiezza sul corto e liberare appunto la linea di passaggio in profondità. In un contesto situazionale, (A) avrà la possibilità di verticalizzare o di giocare sul corto per (B) nel caso la prima soluzione fosse impedita dalla presenza di avversari

-Sulla sponda di (B), (C) esce dal cono d’ombra offerto dalla sagoma e si fa vedere in zona luce, a dx o a sx, a sua discrezione
-(A) serve (C) e gli si porta in appoggio
-(C) gioca un 1-2 con (A) prendendo in mezzo la sagoma

-(C) gioca su (D) e gli si porta in appoggio per il passaggio a muro

Esercitazione tecnica passaggio a muro e 1-2(2)

ROTAZIONI:
In sostanza si va dove si da palla.
(B) va in (A)
(A) va in (C)

OSSERVAZIONI

I tocchi a disposizione dipendono dal livello tecnico del gruppo con cui si lavora.
I miei ragazzi l’hanno fatto completamente a 1 tocco, grande ritmo e molto bello da vedere

Il tempo dello smarcamento in zona luce è fondamentale, non anticipare il movimento e nemmeno ritardarlo se vogliamo giocare di prima

Gli ultimi minuti ho apportato una variante. Ho chiesto al giocatore che si portava in appoggio per chiudere l’1-2, di farlo in modo “estroso” (di tacco, dietro la gamba d’appoggio, d’esterno, ecc..) per stimolare la fantasia

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contributi di Ideacalcio seguendomi alla

pagina Facebook Ideacalcio

che trovi a questo link

Credit Immagine: mrg.bz