Esercizio Analitico: Controlli e Appoggi, Dominio Aereo Nell’articolo di oggi presento un esercizio che ho portato sul campo col mio gruppo Allievi e che presuppone… Continua »

Esercizio Analitico: Controlli e Appoggi, Dominio Aereo

Nell’articolo di oggi presento un esercizio che ho portato sul campo col mio gruppo Allievi e che presuppone una buona padronanza tecnica, legata in particolare al dominio aereo.

Premessa

Paradossalmente, l’esercizio sono convinto che sarebbe riuscito meglio col gruppo di Giovanissimi (al primo anno) che allenavo la passata stagione. Quello era infatti un gruppo abbastanza dotato tecnicamente e che aveva lavorato durante tutto l’anno sul dominio della sfera.
Il gruppo Allievi che ho ereditato quest’anno e che avevo già seguito nel biennio giovanissimi, per 2/3 degli elementi, ha purtroppo “vivacchiato” nel corso della stagione precedente e non ho infatti trovato nessun elemento migliorato tecnicamente. Anzi, a dire il vero ho trovato diversi giocatori “arruginiti” dal punto di vista tecnico.

Questa riflessione non è fatta per sminuire il lavoro di chi è venuto dopo di me ma per sottolineare che il lavoro tecnico è importante a tutte le età. Che si tratti di esercizi analitici o contestualizzati, nel settore giovanile c’è sempre bisogno di allenare, “rinfrescare”, “pulire”, i fondamentali della tecnica di base.

Svolgimento

Lavoro Analitico Dominio Controlli e Appoggi al volo

Vengono posizionati alcuni paletti e posizionato un nastro elastico all’estremità più alta di essi. La disposizione dei paletti è quella che si vede nella figura.

I giocatori Blu sono fissi e cambiano a tempo.
Due giocatori Neri si posizioneranno inizialmente dietro le porticine e verranno immediatamente sostituiti dal giocatore a cui passeranno palla per concludere.

I restanti giocatori sono in fila e in possesso di palla. Il primo giocatore in fila parte in palleggio eseguendo uno slalom tra 3 coni (una variante per semplificare la proposta può essere quella di rimuovere lo slalom) e giunto in prossimità del primo assistente Blu, scambierà palla con esso (gli trasmette palla sopra il nastro e l’assistente gli rigioca palla, senza che questa cada).

A questo punto ci si dirigerà una volta verso dx e una verso sx.

Verso Sinistra: si eseguirà un superamento dei 2 nastri in maniera autonoma, inviando la palla sopra il nastro, passando sotto ad esso e riprendendo la sfera prima che questa cada.

Verso Destra: superamento del primo nastro (con le stesse modalità viste nell’esercizio precedente), scambio palla col secondo assistente Blu (stesse modalità precedenti) e passo al terzo assistente. Quest’ultimo controlla la sfera mentre nero passa sotto il nastro per ricevere poi il passaggio di ritorno.

L’esercizio termina passando palla al compagno nero posto dietro la porticina, il quale restituisce palla per il gol nella porticina. Chi conclude prende il posto di chi fa l’assist per il gol.

Gli assistenti giocano tutti a 2 tocchi. Gol a 1 tocco.

Osservazioni

* per gli autocontrolli, superando in maniera autonoma i nastri, stimolare il piede debole

* il numero di tocchi, di assistenti e per il gol, può essere cambiato

* se la palla cade, in un qualsiasi momento, l’esercizio dovrebbe considerarsi concluso e quindi si torna in fila

* chi segue Ideacalcio da un po’ di tempo, avrà letto diversi miei articoli per migliorare il dominio aereo mediante l’utilizzo dei nastri. Tra tutti gli esercizi che ho proposto e pubblicato, questo è stato sicuramente il più impegnativo dal punto di vista tecnico. Legata a questa considerazione, ne va fatta un’altra. Molti giocatori, incapaci di completare l’esercizio, si abbattono e demordano. L’esercizio, se vogliamo, è anche un modo per osservare chi ha veramente la voglia di migliorarsi al di la delle difficoltà che si possono riscontrare.

Credit Immagine: https://i.ytimg.com/vi/1T_2aoo-pyE/maxresdefault.jpg