Riscaldamento Tecnico: Dominio e Mobilità

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Riscaldamento Tecnico: Dominio e Mobilità

Premessa

Una proposta molto semplice nella sua struttura e che può essere proposta nelle più svariate varianti. Adatta a mio avviso per tutto il Settore Giovanile e anche per una prima squadra

Svolgimento

Coinvolgiamo tutti i giocatori, a prescindere dal numero. Questo è senz’altro uno degli aspetti più positivi della proposta. La possibilità di coinvolgere tutti in un unico spazio.
Le dimensioni del campo di gioco dipendono dal numero di giocatori ma non sono fondamentali. Dividiamo poi il campo in 3 settori, con la zona centrale di circa 10m

Riscaldamento Tecnico Dominio e spostamenti

Ogni giocatore sarà in possesso di palla. Alterneremo alcuni minuti di palleggio, in tutte le sue forme, a degli spostamenti di campo.
I giocatori sono quindi chiamati ad eseguire inizialmente dei palleggi in forma libera. Al fischio del mister (ogni minuto o 2) i giocatori si sposteranno in guida della palla sull’altro campo e ricominceranno a palleggiare.

Come ho detto, le varianti sono moltissime e l’esercizio è molto personalizzabile. Vediamo ora alcuni esempi.

Possiamo condizionare il palleggio innanzitutto.

-Solo piede forte, solo piede debole, di coscia, di testa, sequenza 1:1 dx-sx; sequenza 2:1 2dx-1sx o viceversa. Possiamo eseguire la “piramide”, 1 palleggio di testa-coscia-piede e poi si risale.

-Possiamo richiedere ai giocatori di darsi un “5” (con la mano) mentre si palleggia
-Possiamo richiedere ai giocatori di scambiarsi il pallone con un compagno mentre si palleggia

-Possiamo richiedere ai giocatori di lavorare sugli “autocontrolli”. I ragazzi, dopo alcuni palleggi, si alzeranno la palla sopra la testa per poi eseguire il controllo richiesto; solo interno, solo esterno, ecc..

-Possiamo predisporre anzitempo delle coppie sui 2 campi. Si palleggia e al fischio del mister ci si scambia la palla rasoterra o a parabola con il compagno sull’altro campo. Al doppio fischio del mister si cambia campo

Possiamo condizionare gli spostamenti da campo a campo

-Guida della palla in forma libera, solo col piede dx, solo col piede sx. Guida della palla lenta o incrementando la velocità

-Al fischio si lascia il proprio pallone sul posto e ci si sposta senza palla, andando a recuperare un pallone dell’altro gruppo. A questa variante possiamo aggiungere tutti gli infiniti esercizi di mobilità che possiamo eseguire durante lo spsostamento, curando arti superiori ed inferiori

-Durante lo spostamento possiamo anche eseguire delle andature pre-atletiche

-Dopo lo spostamento possiamo riprendere immediatamente col palleggio o eseguire un esercizio di stretching proposto a turno da un giocatore o dal preparatore

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://cdn.corrieredellosport.it/images/23/C_3_Media_1564323_immagine_obig.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

2 commenti

  1. Ciao Diego mi potresti consigliare la durata di un esercizio come questo ( giovanissimi) per non far perdere di intensita’ ed attenzione l’allenamento. Grazie

    • DiegoFranzoso on

      Ciao Massimo, più che intensità parlerei solo di attenzione. L’intensità non è una caratteristica che ricerchiamo nella messa in azione e questo esercizio è da inserire proprio in questa fase.
      Io rimarrei sui 12′, dando la stessa importanza al dominio che agli esercizi di mobilità, curando la corretta esecuzione

Leave A Reply