Spazio 20×10: Trattamento Palla e Dominio Nei prossimi tre giorni vi presenterò i primi tre esercizi che ho proposto coi miei Giovanissimi nell’allenamento di Lunedì… Continua »

Spazio 20×10: Trattamento Palla e Dominio

Nei prossimi tre giorni vi presenterò i primi tre esercizi che ho proposto coi miei Giovanissimi nell’allenamento di Lunedì 11 Gennaio.
La particolarità è che li ho proposti nel medesimo spazio di gioco (da qui il titolo “spazio 20×10” e che sarà il comun denominatore dei prossimi due articoli).
In questo modo ho ridotto quasi a zero i tempi morti in una seduta in cui avevo a disposizione solo 14 giocatori ma ero da solo sul campo.

Per ridurre ulteriormente i tempi d’attesa, ho diviso la squadra in due spazi adiacenti delle dimensioni, ciascuno, di un rettangolo 20×10 diviso in due metà uguali (formando due quadrati 10×10).

Gli obiettivi delle tre proposte sono in successione:

* Trattamento e Sensibilizzazione, Dominio Palla
* Combinazioni a due giocatori finalizzate all’attacco della profondità
* Dal possesso 3v1 all’attacco della profondità per l’1v0

Nella proposto di oggi, che è di fatto l’attivazione tecnica, tratteremo proprio gli obiettivi del trattamento e sensibilizzazione palla, più il dominio.
La struttura dell’esercizio è dunque quella che si vede nella figura che segue

Progressione spazio 20x10 dominio

Al limite tra il primo e il secondo quadrato ho posizionato tre sagome (per una sagoma bastano 2 paletti disposti a X).
Sulla linea di fondo del secondo quadrato si vede una porticina, questa servirà per le proposte successive.

Ogni giocatore è il possesso di palla e il primo si posiziona a lato di una speed ladder (scaletta) formata da 4-5 spazi.
A questo punto eseguiamo una serie di esercizi di trattamento e sensibilizzazione, avvalendoci del supporto degli spazi della scaletta. Come ad esempio:

* rullata (con la suola) col piede dx e fermo la palla con la suola del piede sx
* tiro indietro con la suola del piede dx, rullata con lo stesso piede e apro (entro) con l’interno del piede sx
* sposto la palla con l’interno dx e la fermo con la suola del piede sx
* tiro indietro, esterno e apro, tutto con lo stesso piede

Questi sono solo alcuni esempi, i più semplici mi sento di dire, e vengono eseguite ognuna con entrambi i piedi.
Usciti dalla scaletta, il giocatore inizia a paleggiare in traslocazione, effettuando uno slalom tra i coni e arrivando in prossimità del nastro collocato all’estremità più alta dei paletti.

Il giocatore invia la palla sopra il nastro, passa sotto e, prima che la palla cada, effettua un controllo col piede debole per poi continuare a palleggiare.
Sempre in palleggio si dirige verso il secondo nastro (quello che porta verso la fila di partenza) ed esegue la medesima consegna: palla sopra, passo sotto, controllo col piede debole e continuo a palleggiare fino a tornare al punto iniziale.

Si ottiene 1 punto ogni qualvolta si riesca ad eseguire tutto l’esercizio senza che la palla tocchi terra.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://blog.football4u.it/wp-content/uploads/2014/10/iniesta-nike-magista.jpg