Tecnica Applicata: Competizione a Squadre – Obiettivi Controllo e Tiro in porta

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Allenare il tiro in porta con la competizione a squadre

Formare 2 squadre e dividerle a loro volta in 2 sottogruppi iniziali, uno col pallone in mano l’altro senza.

Costruire un quadrato 5×5 poco all’interno dell’area di rigore. NOTE: la distanza dal quadrato alla porta e le dimensioni del quadrato, possono variare a seconda del livello tecnico. Se il livello è abbastanza alto, posizionare il quadrato fuori dall’area di rigore; se il livello non è molto buono aumentare le dimensioni del quadrato.

Tecnica Applicata Competizione a squadre controllo e tiro

La squadra nera, in figura, inizia l’esercitazione. Il giocatore con la palla in mano la passa al compagno che entra nel quadrato; questi la controlla di coscia per metterla a terra (attutendo) e col secondo tocco tira in porta.
Chi tira va a recuperare palla e chi ha passato cambia fila. Dopo il tiro dei neri tocca ai bianchi fare la stessa cosa e così via. A metà esercitazione le 2 squadre si invertono la posizione (variando così il piede con cui si calcia e la direzione di provenienza del passaggio)
Al termine di ogni “round”, la squadra che ha perso paga una penitenza.
ATTENZIONE: Se col controllo la palla esce fuori dal quadrato, non si può tirare in porta..così come non si potrà tirare in porta se si superano i tocchi massimi consentiti, 2

Le varianti sono tantissime:

-controllo di coscia ad alzarla e tiro al volo
petto a metterla a terra e tiro
interno di controbalzo e tiro
controllo di collo e tiro al volo
controllo di testa a metterla a terra e tiro
controllo di testa e tiro al volo

OSSERVAZIONI

Come ho già spiegato in altri miei precedenti articoli, credo molto nell’inserire l’aspetto competizione in tutte le esercitazioni in cui sia possibile farlo.
La competizione spinge ogni ragazzo a dare quel qualcosa in più, fosse anche l’1%.
Inoltre queste esercitazioni per il tiro in porta, legate alla competizione, fan crescere l’entusiasmo.

Credit Immagine: http://static.fanpage.it/calciofanpage/wp-content/uploads/gallery/lazio-rabotnicki-6-0-le-immagini-piu-belle-della-gara/hernanes.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

2 commenti

  1. daccordissimo sulla competizione… anche io cerco di mettere tutte le esercitazioni sotto forma di giochi per stimolarli a dare d più, ma anche e solo per il semplice fatto di metterli in competizione… 😉

    • a mio avviso il tiro in porta è uno dei gesti tecnici maggiormente trascurati durante la sua esecuzione. Molti calciano “solo per calciare”. Poca concentrazione nel gesto e poca fame di fare gol.
      La competizione a squadre prova, in minima parte, a stimolare queste lacune 😉

Leave A Reply