Tecnica Applicata: Due Esercizi per Allenare la Conclusione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Tecnica Applicata: Due Esercizi per Allenare la Conclusione

Nell’articolo di oggi presento due esercizi che ho utilizzato con un gruppo di Giovanissimi per allenare la conclusione e altri obiettivi ad essa collegati.

Le due proposte sono state svolte in due sedute del Venerdì e sono a mio avviso rivolte a tutte le categorie, a partire da quella Esordienti.

Entrambi gli esercizi sono stati svolti sotto forma di competizione a squadre, formandone tre e ruotandole nelle tre stazioni a tempo. La squadra che perde paga penitenza. Indicativamente lavoriamo su un totale di 18′, ruotandole ogni 6′.

Proposta Numero Uno – 16 Febbraio 2018

Fase Uno Nero: conduzione in slalom tra due sagome e passaggio al compagno che si porta in zona luce per ricevere e chiudere la triangolazione per la conclusione del compagno. Osservazione: questo tipo di triangolazione, con le due punte che finiscono per trovarsi in verticale, è estremamente efficace. Non a caso si vedono diversi gol anche in serie A.

Fase Due Rosso: simile al precedente ma la triangolazione avviene nella zona centrale.

Fase Tre Blu: passaggio e sovrapposizione al compagno. Chi riceve controlla e calcia in porta di sinistro mentre il compagno attacca l’eventuale respinta del portiere (nel caso segni quest’ultimo, vale 2 punti). Osservazione: la tendenza di moltissimi portiere è ormai quella di non trattenere più la palla ma di respingerla, e ciò si vede anche ai massimi livelli. Ai nostri giocatori dovremmo inculcare la mentalità (perché è puramente un aspetto mentale) di attaccare l’eventuale respinta.

Osservazioni

  1. corretto posizionamento di Nero e Rosso che chiudono la triangolazione
  2. attenzione all’angolo di chiusura del passaggio nella triangolazione, non troppo aperto e nemmeno troppo chiuso
  3. accelerare, variare ritmo, dopo aver giocato palla al compagno (vale in tutte e tre le stazioni)
  4. per Blu, tra controllo e tiro deve intercorrere un tempo brevissimo

Proposta Numero Due – 9 Febbraio 2018

Fase Uno Rosso: il giocatore (1) conduce in slalom tra tre coni e all’uscita trasmette palla sul movimento fuorilinea del compagno. Quest’ultimo controlla e calcia in porta (tutto di sinistro).

Fase Due Nero: autopassaggio e tiro in porta dalla media distanza (dai 20-25 metri circa). Concludere prima del cono rosso.

Fase Tre Blu: il giocatore (1) conduce in slalom tra tre coni e all’uscita trasmette palla sul taglio del compagno che controlla e calcia in porta. Il focus su quest’ultima stazione è sul controllo in corsa. Rimane tuttavia la possibilità di calciare in porta di prima intenzione per rubare il tempo al portiere

Osservazioni

  1. il tempo dello “smarcamento” di Rosso. Iniziale movimento sul corto mentre il compagno effettua lo slalom (2 passi circa), per poi aprirsi in ampiezza ruotando i piedi (non correre all’indietro; errore questo piuttosto comune);
  2. per Nero l’intenzione era quella di stimolare la conclusione dalla media distanza, senza dover per forza entrare in area per concludere;
  3. il tempo del taglio di Blu. Mentre il compagno effettua lo slalom, iniziale contromovimento in ampiezza per poi attaccare forte lo spazio nel momento che il portatore è nelle condizioni di poter verticalizzare. Lo spazio va attaccato in diagonale.
  4. possibile conclusione di punta per Blu per rubare il tempo al portiere, dovendo calciare da posizione piuttosto defilata

Credit Immagine: https://talksport.com/sites/default/files/styles/just_scale/public/field/image/201709/shoot-2.jpg?itok=gLw-okJb

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply