Giochi: “Cani e Gatti” Oggi sono a presentare un Gioco che ho pensato quest’estate e che sicuramente proporrò nei prossimi progetti dedicati all’attività motoria nella… Continua »

Giochi: “Cani e Gatti”

Oggi sono a presentare un Gioco che ho pensato quest’estate e che sicuramente proporrò nei prossimi progetti dedicati all’attività motoria nella scuola primaria.
Si tratta di un gioco che a mio avviso è indicato dai 6 ai 10 anni e utilizzabile sia nel mondo della scuola, sia per l’avviamento motorio e sia per l’attività di base, potendo inserire alcuni gesti tecnici come la conduzione (calcio) o il palleggio (basket).

Come vedremo successivamente, la proposta offre un paio di varianti molto interessanti, utili a fornire stimoli differenti agli allievi.
La struttura del gioco è quella che si vede nella figura che segue

Giochi Cani e Gatti

Il campo di gioco viene diviso in 4 parti uguali e viene creata una piccola circonferenza al centro del campo che fungerà da zona franca (non sarà attraversabile da nessun giocatore).

Posizioniamo, in ogni quarto di campo, una squadra di “gatti” e un cerchio al cui interno vi saranno 3 palloni per squadra.
Al via dell’istruttore ogni squadra di gatti avrà l’obiettivo di entrare nel campo avversario, rubare un pallone e riportarlo nel proprio cerchio.

Attenzione però.. Si gioca in senso orario e ogni squadra ruba i palloni solo della squadra avversaria e non potrà in nessun modo difendere i propri palloni-
La seconda difficoltà del gioco è che all’ingresso di ogni metà campo vi sarà un “cane” che difenderà la sola linea, potendo muoversi quindi solo lateralmente. Chi viene toccato dal “cane” deve compire una penalità, come ad esempio tornare al proprio cerchio:

-saltando su un piede
-saltellando su due piedi
-correndo all’indietro
-ecc.

Nota: il cane ci può prendere solo all’ingresso del campo avversario, non quando stiamo ritornando con la palla in mano.

Vince la squadra di gatti che riesce ad avere per prima 6 palloni nel proprio cerchio.

Varianti

a) una volta presa la palla dal cerchio avversario, bisognerà tornare al proprio campo eseguendo un intero giro di campo ed evitando di farsi toccare dai cani a protezione degli altri campi. Se si viene toccati si ritorna a depositare la palla dove la si aveva rubata e poi si torna al proprio cerchio prima di ricominciare a giocare

b) i gatti potranno dividersi i compiti. Alcuni potranno andare a rubare i palloni (solo della squadra avversaria) e altri potranno difendere i propri. Se un gatto tocca un gatto avversario all’interno del proprio campo, quest’ultimo dovrà tornare al proprio cerchio prima di riprendere a giocare. I cani restano immutati nel loro ruolo, quindi si potrà essere toccati sia dal cane sia dal gatto avversario

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://www.gcomegatto.it/wp-content/uploads/2014/03/1252436-c.jpg