Giochi: “Lancia, Raccogli, Afferra” Svolgimento Attività che svolgo con le classi quarta e quinta elementare. Ho provato a svolgerlo anche con le classi terze ma… Continua »

Giochi: “Lancia, Raccogli, Afferra”

Svolgimento

Attività che svolgo con le classi quarta e quinta elementare. Ho provato a svolgerlo anche con le classi terze ma il livello motorio generale dev’essere al di sopra della media, soprattutto per quanto riguarda la parte centrale del gioco

Formiamo 3-4 squadre. Con 16 bambini dispongo sempre 4 squadre. I tempi morti devono essere ridotti al minimo anche per evitare “bisticci” e litigate mentre si è in fila.
Come si vede nella figura che segue, è richiesta una discreta quantità di materiale (cosa che sappiamo non essere sempre possibile).

Giochi Lancia Raccogli Afferra

Al via dell’istruttore il primo bambino di ogni squadra parte per eseguire un saltello a piedi uniti (cerchio giallo), tre saltelli monopodalici (cerchi rossi) e un nuovo saltello a piedi uniti (giallo). A questo punto, se c’è abbastanza spazio e materiale, di solito inserisco anche 3 coni per uno slalom frontale (in figura non li ho messi).

A questo punto inizia la parte più “complicata” del gioco. Gli allievi dovranno raccogliere la palla dal proprio cerchio, dovranno avvicinarsi ad una delle palline di spugna o da tennis sparse sul campo e dovranno:
-lanciare in aria la palla
-raccogliere la pallina da terra
-afferrare la palla prima che cada a terra

Se riusciranno nell’obiettivo potranno tenersi la pallina raccolta. Se invece la palla cade per terra o non si riesce a raccogliere una pallina, la si lascia nel campo e si torna senza pallina. In ogni caso si rimette poi la palla nel proprio cerchio.

A questo punto, con la pallina in mano o meno, gli allievi si dirigeranno verso dx o sx, alternando di volta in volta il percorso d’affrontare per ritornare alla propria fila.
Nel percorso in alto gli allievi dovranno:
– camminare in equilibrio su una trave (aiutati dall’insegnante; in assenza della trave possiamo usare un panchina..anche se non è la stessa cosa)
– scavalcare un blocco (nella palestra in cui opero ho trovato un blocco di legno alto circa 1m che utilizza la squadra di pallavolo) e scendere (si simula in sostanza il superamento di un muretto

Nel percorso in basso gli allievi dovranno:
– saltare l’ostacolino
– saltare l’ostacolino
– effettuare una capriola sul materasso
– saltare l’ostacolino

Si ritorna alla propria fila per dare il “5” al compagno che parte a sua volta. La pallina viene depositata nel proprio contenitore.
Vince la squadra che raccoglie più palline

Osservazioni

Il gioco vanta una gamma notevole di schemi motori di base e di capacità coordinative da possedere per svolgere al meglio il percorso:
– Equilibrio dinamico che ritroviamo nei saltelli e nell’attraversamento della trave;
– Saltare un ostacolo
– Superare un ostacolo e saltare verso il basso
– Lanciare la palla
– Afferrare la palla
– La “capriola”
– Correre
– Ritmo nella sequenza dei saltelli (2 piedi, 1 piede, 1 piede, 1 piede, 2 piedi)

La parte più complicata è però quella legata al lanciare la palla e raccogliere la pallina, in quanto la palla verrà persa di vista momentaneamente e non è affatto così scontato e facile ritrovarla velocemente prima che cada (orientamento nello spazio)

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://blog.dolceacqua.eu/wp-content/uploads/2008/12/fuochi-83.jpg