Giochi: “Ma chi è Gigi Buffon”?? Oggi sono a presentarvi un gioco che ho proposto nel progetto “Giocosport” con le classi prima e seconda elementare.… Continua »

Giochi: “Ma chi è Gigi Buffon”??

Oggi sono a presentarvi un gioco che ho proposto nel progetto “Giocosport” con le classi prima e seconda elementare.
A mio avviso questo gioco può essere adattato e proposto a tutto il quinquiennio della scuola primaria e anche all’attività di base, inserendo alcuni gesti tecnici.

Osservazione

Proposto con le classi prima e seconda, si è rivelato piuttosto “complesso” sulle modalità del cambio fila dopo il passaggio.
Per le classi prima lo semplificherei in questo senso e lo proporrei in versione integrale anche per le classi terze.

Premetto che il nome del gioco è un po’ “bizzarro”, ma è il primo che mi è venuto in mente perchè quasi tutti i bambini conoscono il portiere della Nazionale.
La struttura del gioco è quella che si vede nella figura che segue

Giochi Ma chi è Gigi Buffon

Il gioco si svolge con la modalità dei “giochi ad orologio”. In pratica le due squadre hanno obiettivi differenti e quando una delle due squadre termina l’obiettivo, si invertono i compiti.

Formiamo dunque due squadre e schieriamole come da figura.
Si sceglie un bambino della squadra rossa che rivesterià il ruolo di “Gigi Buffon”, a difesa della porta attaccata dalla squadra verde.

Nota: sicuramente più di qualcuno vorrà giocare come portiere. E’ utile quindi pensare al raggiungimento di un obiettivo (numero di passaggi, vedremo in seguito) facile da raggiungere, facendo così in modo da svolgere più partite, dando a più bambini la possibilità di ricoprire il ruolo di Buffon

Al via dell’istruttore entrambe le squadre inizieranno il loro rispettivo obiettivo.
Ad ogni bambino della squadra verde verrà data una pallina di spugna (in assenza di molte palline, possiamo darle ai primi 3-4 bambini).
Il primo giocatore verde parte di corsa per eseguire un breve percorso motorio, in figura ho scelto

-2 saltelli mono o bi-podalici
-superamento libero (o vincolato) di 3 ostacolini

Nota: possiamo inserire anche dei rotolamenti, il strisciare, lo slalom e molto altro ancora

L’obiettivo sarà poi quello di lanciare la pallina prima della linea dei due coni rossi per segnare nella porta difesa dal portiere rosso (Buffon).
Dopo il lancio si recupera la pallina e si torna in fila per far partire il compagno successivo con un “5”.

Nota: nel caso avessimo molti allievi, per ridurre i tempi morti, possiamo anticipare la partenza del secondo giocatore. Non appena il primo lancia la pallina, il secondo può partire

Nel frattempo, la squadra rossa, divisa in due gruppi e distanti tra i 6 e i 10m di distanza, dovrà passarsi una palla e contare a voce alta (magari con l’aiuto dell’insegnante) ogni passaggio. Dopo ogni passaggio si cambia fila disegnando un ovale tra i due coni (quindi corsa avanti, corsa indietro e corsa avanti, aggirando i coni).
L’obiettivo della squadra rossa sarà quello di raggiungere i 20 passaggi nel minor tempo possibile.

Ad obiettivo raggiunto per la squadra rossa, si stoppa il tempo e si conteggiano i gol della squadra verde.
A questo punto si invertono i ruoli delle due squadre e si fa ripartire il gioco.
Vince la squadra che realizza più gol a “Gigi Buffon”.

Applicazione al Calcio

La squadra rossa può effettuare i passaggi coi piedi oppure può guidare la palla alla fila opposta.
La squadra verde può partire con un pallone in mano e metterlo a terra per un tiro coi piedi al termine del percorso coordinativo

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://gds.it.cdn-immedia.net/2014/11/Gigi-Buffon-4.jpg