Giochi per l’attività di base: Draghi contro Giganti PREMESSA Il gioco è uno di quelli proposti dal progetto “Alfabetizzazione Motoria”..anche se a mio avviso non… Continua »

Giochi per l’attività di base: Draghi contro Giganti

PREMESSA

Il gioco è uno di quelli proposti dal progetto “Alfabetizzazione Motoria”..anche se a mio avviso non è prorpio indicato per le classi prime come invece c’è stato suggerito. Dalle classi seconde in su viene invece molto bene, sia come coinvolgimento sia dal punto di vista delle “strategie” adottate dai bambini. In prima invece il gioco risulta sì coinvolgentissimo ma i bambini vanno tutti allo “sbaraglio” :).
Io l’ho quindi un po’ modificato 😉

SVOLGIMENTO

Campo di gioco 18×9, campo da pallavolo
I bambini vengono disposti sulla riga di fondo campo, giganti, tranne 3 di loro, draghi, che sono in posizione prona sulla riga di fondo campo opposta.
Possiamo aumentare ancor di più l’entusiasmo dei bambini raccontanto loro che abbiamo il drago della terra (verde), il drago del fuoco (rosso) e il drago dei fulmini (giallo).

Giochi Draghi contro Giganti

Ogni drago è a protezione di un cerchio a 3-4m di distanza, in cui all’interno vengono posti 3-4 oggetti come ad esempio conetti o palline.

Al via, i giganti si avvicinano al tesoro per cercare di rubarlo. Al comando dell’istruttore “i draghi si svegliano”, questi si alzano e cercano di toccare i giganti prima che gli rubino il tesoro. Chi viene toccato dovrà tornare alla linea di partenza e aspettare il prossimo VIA dato dall’istruttore. Si può evitare di farsi toccare tornando velocemente sulla linea di partenza.

-Si potrà prendere al massimo un tesoro per volta
-Chi viene toccato in possesso del tesoro lo dovrà restituire e tornare sulla linea di partenza
-Chi riesce a prendere un tesoro dovrà tornare alla linea di partenza senza essere toccato
-Se un drago riesce a toccare un gigante in possesso di un tesoro preso non dal suo cerchio, potrà decidere se tenerlo per incrementare il suo tesoro o donarlo ad un altro drago

-Difatti quando un drago rimarrà senza tesoro sarà eliminato.

Dopo un primo momento in cui nessuno viene eliminato e i bambini possono sperimentare liberamente, si passa ad un momento in cui la giusta strategia sarà più opportuna.

Chi verrà toccato dal drago sarà eliminato e quindi bisognerà decidere attentamente se rischiare di prendere un tesoro o se tornare indietro sani e salvi ma senza tesoro. Il drago che resta senza tesoro viene eliminato, a patto che un drago non decida di privarsi di parte del tesoro per continuare a far giocare un compagno.

Si fanno 5 “ondate” in modo da non tenere troppo a lungo i bambini fuori.
Vince il bambino che ha rubato più oro (l’oro rubato dovrà tenerlo in mano e quindi di volta in volta diventerà più difficile per lui rubarne altro) o i draghi se riescono a conservare più oro di quello che gli è stato rubato

NOTA: per rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://www.greenanimalworld.co.uk/wp-content/uploads/2013/06/Komodo-Dragon.jpg