Giochi: “Percorso Salto” Oggi sono a proporvi una delle attività che ho utilizzato quest’anno nel progetto Giocosport. La proposta l’ho utilizzata con le classi prima… Continua »

Giochi: “Percorso Salto”

Oggi sono a proporvi una delle attività che ho utilizzato quest’anno nel progetto Giocosport.
La proposta l’ho utilizzata con le classi prima e seconda elementare ma può essere adattato e utilizzato anche per le altre classi sempre della scuola primaria.
Il percorso in questione può essere naturalmente utilizzato per l’avviamento a qualche sport specifico, magari inserendo un gesto tecnico relativo al proprio sport.

Si tratta di un percorso che mira a proporre lo schema motorio del saltare, nelle sue diverse forme.
La struttura del gioco è quella che si vede nella figura che segue

Giochi Percorso Salto

Formiamo diversi gruppi di bambini, massimo 5-6 per gruppo.
Specifichiamo subito ai bambini che non sarà una gara ma che proveremo a saltare su un piede, a saltare in lungo, a saltare a piedi uniti, saltare in alto e saltare verso il basso.

Il percorso prevede:
-2 saltelli col solo piede dx
-2 saltelli col solo piede sx
-3 salti in lungo con stacco con un piede e atterro con l’altro (specialità salto triplo per intenderci)
-2 saltelli a piedi uniti
-2 salti a superare gli ostacolini
-salgo sulla panchina e salto verso il basso

Osservazioni

Il prossimo bambino in fila può partire con un “5” o, nel caso avessimo molti bambini, possiamo anticipare la partenza, quando magari il compagno salta il secondo ostacolino.
In questo modo chi è in fila dovrà rimanere attento durante il percorso del compagno

La parte più difficile è senz’altro quella del salto in lungo.
Inizialmente la distanza tra i cerchi deve essere abbastanza ridotta, facendo comunque capire che bisognerà saltare di cerchio in cerchio e non “fare solamente un passo più lungo”.
Successivamente, dopo un buon numero di ripetizioni e dopo eventualmente aver fatto rivedere le modalità esecutive, possiamo via via aumentare la distanza.

Una nota a mio avviso la meritano anche i due saltelli a piedi uniti.
Per diversi bambini non è così scontato, o per la fretta o per l’appoggio anticipato di uno dei due piedi.

Il percorso, come già detto, oltre a migliorare lo schema motorio di base del saltare, stimola in maniera significativa l’equilibrio dinamico

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://images.corriere.it/Media/Foto/2010/07/30/HOWE_big.jpg