Esercitazione Posizionale 6v6 + 4 Jolly. Sistema di Gioco 4-2-3-1 Campo di gioco: 30×40 (ampiezza) + 8m di zona di meta Nota: le dimensioni variano… Continua »

Esercitazione Posizionale 6v6 + 4 Jolly. Sistema di Gioco 4-2-3-1

Campo di gioco: 30×40 (ampiezza) + 8m di zona di meta
Nota: le dimensioni variano comunque a seconda del livello del proprio gruppo

Formare 2 squadre da 6 elementi + 4 Jolly (16 giocatori necessari).

I Jolly sono:
-due sostegni: in figura 5 -6, possono essere due difensori centrali o anche un portiere se vogliamo abituarlo a giocare con la squadra
-un interno: in figura ho sviluppato l’esercitazione per un 4-2-3-1 quindi sarà il trequartista a fungere da Jolly
-un vertice: attaccante (9)

Le due squadre invece si schierano a completare il nostro 4-2-3-1
4 esterni: 2 bassi (2-3) e 2 alti (7 e 11)
2 centrocampisti:  4 e 8

Esercitazione di posizione 6v6 con 4 Jolly Attacco alla meta

Il primo obiettivo è quello di mantenere il possesso con l’aiuto dei 4 Jolly. Questi infatti giocano sempre con la squadra in possesso per trovare poi una combinazione a 2-3-4 giocatori per attaccare la profondità.

Il punto non sarà convalidato se il giocatore che s’inserisce è già in zona di meta, c’è il fuorigioco quindi.
La squadra in non possesso non può difendere all’interno dello spazio di meta.

Osservazione

La difficoltà maggiore risiede nella lettura della palla aperta-chiusa con conseguente attacco della pronfondità o meno.
L’esercitazione favorisce moltissimo la fase di possesso per la presenza dei 4 Jolly (netta superiorità numerica per chi tiene il possesso) e per l’unica direzionalità di gioco. I nostri attaccanti non saranno infatti ostacolati da una linea di difensori e questo agevolerà notevolmente la fase di possesso.

Abbiamo diverse possibilità per cambiare gli obiettivi delle due squadre:

1) la “squadra rapina” lavora a tempo (3′-4′)

Nota: nel caso lavorassimo a tempo, i Jolly giocano solamente con la squadra impegnata ad attaccare la profondità e quindi sulla perdita del possesso partecipano al recupero del pallone.

La squadra in difesa guadagna un punto se riesce a condurre palla sul lato dei due Jolly 5 e 6

2) la “squadra rapina” cambia dopo un numero prestabilito di intercetti

3) la “squadra rapina” cambia ad ogni cambio di possesso ed è senz’altro questa la possibilità che ci interessa di più, lavorando sulle transizioni. Quando la squadra in fase di non possesso recupera palla, la gioca “fuori” (transizione positiva mediante un passaggio sicuro di scarico) su un Jolly e si apre. La squadra che era in fase di possesso stringe verso il centro per interrompere il possesso sul nascere. In fase di possesso si sfrutta l’ampiezza, in fase di non possesso si fa densità nel mezzo.

Tocchi: liberi, 2,1..uguali o differenti per i Jolly. Dipende ovviamente dal livello tecnico della squadra
Dare comunque notevole importanza ai controlli orientati.

Vediamo ora delle possibili combinazioni:

Palla sulla punta, scarico sul trequartista e passaggio in profondità sul taglio dei due esterni

Passaggio sulla punta che serve il terzino andato in sovrapposizione o scarica sul trequartista che serve il terzino andato in sovrapposizione

1-2 tra esterno alto e punta

Palla sulla punta, scarico sul trequartista che serve il centrocampista che s’inserisce dalle retrovie

Varianti

1) Possiamo collocare una porta, difesa dal portiere, in profondità. Assegneremo quindi 1 punto in caso di attacco della profondità con tempistiche e modalità corrette e un punto extra in caso di gol

2) Visto il compito apparentemente semplice in fase offensiva, possiamo collocare un difensore all’interno della zona di meta. Questo ostacolerà l’inserimento degli attaccanti (che dovranno cercare la rete) e se recupererà palla dovrà servire la “squadra rapina” nel mezzo

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://kr.chelseafc.com/javaImages/2f/80/0,,10268~12746799,00.jpg