Gioco di Posizione 2v2 + 4 Jolly Questo gioco di posizione è stato uno dei miei primi esercizi pubblicati e proposti sul campo. L’obiettivo è… Continua »

Gioco di Posizione 2v2 + 4 Jolly

Questo gioco di posizione è stato uno dei miei primi esercizi pubblicati e proposti sul campo.
L’obiettivo è il mantenimento del possesso palla in situazione di netta superiorità numerica (6v2), quindi una situazione piuttosto vantaggiosa per la squadra che ha la sfera.

Gli obiettivi sono principalmente di natura tecnica, per quanto concerne il controllo e il passaggio ma focalizzerei l’attenzione anche su smarcamento e orientamento del corpo da parte delle due coppie di giocatori all’interno.

Gioco di Posizione 2v2 4 Jolly

Campo di gioco: 20×10 diviso in due metà
Nota: le dimensioni variano comunque a seconda del livello e della categoria del proprio gruppo di lavoro

Scegliamo innanzitutto i nostri 4 Jolly, 1 sostegno, 1 vertice e 2 esterni.
Per il ruolo di sostegno possiamo utilizzare un difensore centrale o il nostro portiere (migliorando la sua tecnica podalica), per il ruole di vertice un attaccante e per i due esterni schieriamo i nostri terzini o gli esterni di centrocampo o attacco.

In ogni metà campo stazionano 1 attaccante e 1 difensore con 2 Jolly posizionati sui lati corti e 2 Jolly Esterni che si dovranno spostare su tutto il loro lato.

I Jolly giocano a 1 tocco. Possiamo cambiare i Jolly a tempo.
Possiamo giocare con tocchi differenti per i Jolly: 1 tocco il vertice, 2 tocchi a sostegno e 1 o 2 per gli esterni.

Osservazioni

Fondamentale risulterà la posizione che assumeranno i due esterni, decidendo se spostarsi nella metà campo in cui vi è il pallone o se fornire una soluzione sul “lungo”.
Altrettando importante sarà sottolineare come il vertice dovrà farsi sempre trovare in zona luce, ricercando sempre la zona luce, anche quando la palla sarà in possesso del Jolly a sostegno.

Altrettanto importante sarà curare l’orientamento del corpo per le due coppie di giocatori all’interno. Orientamento che assumerà comportamenti differenti a seconda che la sfera sia tra i piedi di un esterno o dell’elemento a sostegno.

Un altro sottoprincipio è quello legato alla transizione positiva, consolidando il possesso, una volta recuperata palla, attraverso un passaggio sicuro verso l’elemento a sostegno o in ampiezza.

E ancora, possiamo inserire la transizione negativa. Se uno dei 2 Jolly esterni sbaglia il passaggio, entra dentro il campo per cercare il recupero del pallone per i primi 3-4″. Scaduto il tempo ritorna in posizione

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://static.goal.com/147800/147847_heroa.jpg