Gioco di posizione 3v3v3 + 2 Jolly L’articolo di oggi è una rivisitazione di una mia vecchia proposta, alla quale ho aggiunto alcune varianti e… Continua »

Gioco di posizione 3v3v3 + 2 Jolly

L’articolo di oggi è una rivisitazione di una mia vecchia proposta, alla quale ho aggiunto alcune varianti e osservazioni.
Si tratta di un gioco di posizione impostato per lavorare con soli 11 giocatori.

Le dimensioni del campo di gioco dipendono dal livello tecnico-tattico del proprio gruppo. Io ho lavorato su un 16×12.
Creiamo tre squadre, formate ciascuna da un Sostegno (difensore centrale o mediano di centrocampo), un Vertice (attaccante centrale o trequartista) e un Esterno (basso o alto).

Scegliamo due Jolly che ricopriranno il ruolo di Interni (centrocampisti).
I giocatori vengono schierati come da figura; 2 squadre posizionate all’esterno, per colori alternati e l’altra all’interno insieme ai 2 Jolly.

L’obiettivo delle 2 squadre che giocano sul perimetro è quello di mantenere il possesso palla con l’aiuto dei 2 Interni, ricercando quindi una circolazione Dentro-Fuori, che alterni dunque passaggi verso il centro del campo e verso l’esterno.

La squadra in difesa nel mezzo dovrà organizzarsi per recuperare palla, con 2 elementi che portano pressione mentre il terzo resta in copertura.

Gioco di posizione 3v3v3  2 Jolly

Possiamo lavorare in diversi modi:

1) Cambiare la squadra in difesa a tempo, ogni 2’30” – 3′.
Nota: in particolare con questo variante, il mister dovrà essere prontissimo a introdurre un nuovo pallone non appena questo esce dal campo di gioco

2) I “cacciatori” possono lavorare solamente sull’intercetto o anche sul contrasto, a seconda della fase della seduta in cui proponiamo l’esercizio.

3) Cambiare i “cacciatori” dopo un numero prestabilito di intercetti (5-6-7..)

4) .. o ad ogni cambio di possesso. In quest’ultimo caso il livello di concentrazione della proposta sarà maggiormente elevato, visto che introdurremo la fase di transizione, difensiva e offensiva.

Sempre in quest’ultimo caso abbiamo comunque 2 possibilità per lavorare sulla transizione. Sul recupero della squadra in difesa questi servono palla alla terza squadra o ad un Jolly e si aprono nelle loro rispettive posizioni e la squadra che ha perso palla entra immediatamente a “cacciare”.

La seconda possibilità vede la “squadra rapina” impegnata a condurre palla fuori dal quadrato dopo averla recuperata, con gli altri 6 elementi (Jolly esclusi) che cercano di impedirglielo (oppure possiamo lasciare attivi anche i Jolly). La squadra che aveva commesso l’errore entra poi in difesa e la squadra che ha condotto fuori palla diventa una delle due squadre in possesso

Osservazioni

Dividendo il campo in due metà possiamo notare come vengano a crearsi 2 situazioni di 4v2: sostegno+esterno+vertice+interno contro 2 cacciatori.
Quando la palla viene poi giocata sull’altra metà campo, il “cacciatore” più vicino andrà ad aiutare il compagno.

Nota: possiamo limitare il numero di tocchi, solo per gli attaccanti sul perimetro o solo per gli interni.

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

photo credit: DSC_3007 via photopin (license)