Esercitazione Posizionale 8v6 – Mantenimento, Preparazione, Affondo – Evoluzione I L’esercitazione di oggi è l’evoluzione di quella proposta mercoledì e che potete rivedere a questo… Continua »

Esercitazione Posizionale 8v6 – Mantenimento, Preparazione, Affondo – Evoluzione I

L’esercitazione di oggi è l’evoluzione di quella proposta mercoledì e che potete rivedere a questo Link

Si tratta dunque di una rivisitazione di una mia precedente proposta. Nello specifico vedremo un’esercitazione posizionale caratterizzata dalle fasi di mantenimento-preparazione-affondo. Questa volta però, a differenza dello step di partenza, concluderemo l’azione verso una porta difesa dal portiere.

Le dimensioni del campo di gioco che avevo utilizzato erano 40×25-28 + area di rigore.
Nota: le dimensioni sono comunque sempre indicative perchè dipendono dal livello e dalle capacità della squadra con cui si lavora.

Io ho lavorato sul sistema di gioco 4-2-3-1 ma è possibile adattare l’esercizio al proprio sistema di gioco.
La squadra Blu si schiera quindi col 4-2-3-1, esclusi i due difensori centrali, con 6 elementi all’interno e coi 2 terzini che giocano come sponde sui 2 lati.

L’ Obiettivo per i blu è quello di mantenere il possesso, ostacolati da 6 avversari rossi, per poi giocare una palla alle spalle della linea difensiva, con uno o più compagni che attaccano la zona cieca coi tempi e le modalità corrette, per poi concludere a rete.
Alla squadra blu ho chiesto di ricercare degli interscambi di posizione tra i 4 elementi d’attacco, al fine di creare mobilità e non dare punti di riferimento statici alla squadra rossa. Inoltre, lo sviluppo più ricercato era quello dell’1-2, cambiando ritmo per cercare di attaccare lo spazio alle spalle dei rossi.

La squadra rossa è attiva solo nella zona centrale, non possono quindi entrare in area di rigore.
Se i rossi recuperano palla dovranno servire uno dei loro 2 compagni che giocano sulla linea di metà campo, ottenendo così 1 punto.

Pare chiaro come il compito relativamente semplice dei rossi (una volta recuperata palla) imponga ai blu la massima tempestività e aggressività sul momento della perdita del pallone, ricercando la riconquista immediata nel momento della transizione negativa.

Gioco di posizione 8v6 2 Tenere il possesso sulla trequarti per attaccare poi la cieca EVOLUZIONE I

Osservazioni

Vengono posizionate diverse sagome (5-6) per incentivare lo smarcamento e per la ricerca di nuove linee di passaggio, incentivando lo smarcamento;

La ridotta profondità del campo di gioco (25 mt) ha la finalità di allenare il possesso a ridosso dell’area di rigore, in uno spazio ridotto e sotto pressione. E’ infatti uno degli errori più frequenti quello di incorrere nella frenesia, ricercando la verticalizzazione senza che vi siano i presupposti.

Questa esercitazione impone, alla squadra in possesso, di ricercare il momento migliore per ricercare la palla in profondità, sfruttando al meglio le fasi di:
1- mantenimento per destabilizzare il blocco difensivo avversario,
2- preparazione per creare una possibile palla aperta,
3- affondo con l’obiettivo di mettere la palla alle spalle della linea avversaria, con tempistiche e modalità corrette

Ob. Tecnici: passaggio, controllo, tiro
Ob. Tattici: mantenere il possesso, possesso palla ragionato, attacco della zona cieca, inserimenti, interscambi, visione di gioco

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contributi di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: OHNo! via photopin (license)