Gioco: ” Le Trottole “

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Gioco per grandi e piccoli: “Le Trottole”

Premessa

Il gioco in questione l’ho visto tempo fa su un libro, “Motricità e gioco”, io ho dato quel pizzico di competizione di cui a mio avviso mancava apportando una modifica.
Può essere proposto a grandi e piccoli ma come spesso accade cambia completamente per come viene interpretato.
I più piccoli lo eseguono puramente sotto l’aspetto ludico, coi più grandi assume una valenza fisica e diventa un gioco quasi esclusivamente di forza

Svolgimento

Formiamo 2 squadre.
Ogni squadra si dispone in cerchio e si prende per mano. Un giocatore per squadra, scelto dal tecnico, inizia il gioco all’esterno del cerchio
I 2 giocatori designati  dovranno indicare ad alta voce il nome di un componente dell’altra squadra e al via del tecnico avranno l’obiettivo di toccare il giocatore indicato.

Giochi Le Trottole

L’altra squadra naturalmente ruoterà per mantenere l’obiettivo (il compagno designato) il più lontano possibile dal “cacciatore”. Ottine 1punto chi per primo, tra i 2 “cacciatori”, riesce a toccare l’obiettivo dichiarato.

A punto ottenuto, i 2 giocatori che erano stati indicati diventano i 2 “cacciatori” e si portano nei pressi del tecnico per dichiarare i prossimi obiettivi e al via si riprende.

NOTE E OSSERVAZIONI

-Dovranno essere indicati tutti i ragazzi, non sempre gli stessi
-Vince la squadra che arriva per es. a 8 punti
-La squadra che perde può eseguire una penitenza

-Coi più grandi è tutto concesso. Ecco allora che mè capitato di vedere “cacciatori” cercar di rompere i cerchi per entrare e toccare l’obiettivo. Ho visto addirittura “cacciatori” saltare dentro il cerchio o “trottole” che mettono a terra i “cacciatori” 😀

-Si ricorda che le trottole non si potranno mai staccare spontaneamente; bisognerà sempre rimanere legati per mano

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://3.bp.blogspot.com/__7HupWI_Z-w/TJZZr05vz-I/AAAAAAAAAJI/atCEERAoCRM/s1600/trottole2.JPG

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

7 commenti

  1. Francesco Bertagna on

    Un gioco simile l’ho visto fare in Malawi.. Solo che cacciatore e preda partivano entrambi da dentro il cerchio. Chi componeva il cerchio erano compagni della preda e si tenevano per mano.. La preda poteva anche uscire dal cerchio passando tra due compagni e questi, appena fatto passare la preda, poteva stringersi per non far uscire anche il cacciatore.. Molto divertente anche con i più grandi e grande sforzo fisico.. Ovviamente in Malawi chi componeva il cerchio cantava di maledetto.. 🙂

  2. massimo martinelli on

    ciao Diego veramente bello per i piccoli…per i più grandi sim potrebbe inserire il pallone all’interno del cerchio così il cacciatore
    deve fare pressione costante e all’interno il pallone deve viaggiare
    a 1000….cosa ne pensi??

    • Diego Franzoso

      Intendi quindi un torello? cioè all’interno del cerchio c’è solo il cacciatore e gli avversari sono TUTTI in cerchio?
      Perchè così il gioco cambia radicalmente, non è più la stessa cosa 🙂

  3. massimo martinelli on

    No Diego mi sono espresso male …il cacciatore rimane sempre all’esterno del cerchio e cerca di conquistare il punto toccando il giocatore che è in possesso palla nel cerchio.saluti

Leave A Reply