Gioco: Il Dodgeball Introduzione Il gioco che andrò a descrivervi è tratto dall’omonimo film di Ben Stiller. In questi anni l’ho proposto dalla quarta elementare… Continua »

Gioco: Il Dodgeball

Introduzione

Il gioco che andrò a descrivervi è tratto dall’omonimo film di Ben Stiller.
In questi anni l’ho proposto dalla quarta elementare in poi, quindi dai 10 anni in su, ed è per questo che l’ho inserito anche nella categoria “Esercitazioni Ludiche per i più grandi”.
L’unico problema di questo gioco, se proposto su un campo da calcio e quindi all’aperto, è che i palloni possono finire lontani (a differenza di una palestra) e il gioco perde di ritmo..ma il DIVERTIMENTO è assicurato anche per i più grandi.

Il Gioco

Campo di gioco: 18×9 diviso in due metà uguali. Il campo da pallavolo è perfetto.
Dividire il gruppo in due squadre e ordinarle sulle due righe di fondo campo.
Sistemare i palloni a terra sulla linea di metà campo; solitamente 5 palloni ma si può giocare anche con 4.
Lateralmente ad ogni metà campo posizionare una panchina per i giocatori in attesa del rientro.
Al via si corre per cercare di recuperare i palloni; l’obiettivo è poi quello di cercare di colpire gli avversari.
Chi viene colpito esce dal campo.
Possiamo rientrare quando un nostro compagno afferra la palla al volo e ci richiama dentro al campo. Si rientra in ordine di come si è stati presi, quindi ci si siede sulla panchina in ordine di “cattura” e non si può richiamare in campo un compagno qualsiasi ma il primo della panchina (ovviamente, rientrato il primo, gli altri componenti in panchina scalano in avanti di un posto).
Se si ha una palla in mano è possibile pararsi, esclusivamente con la palla, da una palla che ci sta colpendo.

Tra le varianti che si possono apportare c’è: cosa succede a chi lancia la palla se l’avversario gliela ferma al volo???
Coi più piccoli è mia consuetudine che a chi lancia non succede nulla se l’avversario l’afferra al volo, così il gioco dura di più e anche i più timorosi hanno meno “paura” a lanciare sapendo che non diventeranno prigionieri se gliela afferrano al volo. Coi più grandi invece, dove utilizzo anche palloni di dimensioni minori (palline da ginnastica ritmica) e che quindi acquistano maggior velocità, chi lancia diventa prigioniero se l’avversario la prende al volo.