Idea Calcio

I migliori film sullo Sport / Film per Allenatori

Subito dopo il calcio ho un’altra grande passione, il Cinema.

Da molti anni ormai colleziono DVD (ci tengo a precisare, tutti originali), con una videoteca personale che supera tranquillamente i 700 film. Non ho un genere preferito, mi piace un po’ di tutto, ad eccezione di alcuni film horror che mi mettono più ansia che piacere.

Tra i molti film in mio possesso o che ho visto, trovano una nota di merito quelli inerenti allo sport. In questa pagina, che sarà in continuo aggiornamento, troverete quelli che mi sono piaciuti e che mi sento di consigliarvi. Film dai quali ho ricavato spunti preziosi per il ruolo di allenatore.

1. Coach Carter (2005)

CoachCarter

Tratto da una storia vera. Ken Carter (interpretato da S. Jackson) è un ex campione di basket che accetta l’incarico di allenatore della squadra nella sua vecchia scuola. Colpito dagli atteggiamenti sbagliati dei ragazzi, Carter insegna loro non soltanto la disciplina e i fondamentali del gioco, ma anche l’importanza dell’istruzione scolastica.

E’ un film che mi ha colpito per la capacità dell’allenatore di cambiare le cose, di non farsi sopraffare dal sistema scolastico e sociale.

Il film è ricco di significati (“si vince e si perde tutti insieme”) e la sua visione sarebbe molto consigliata a tutti i giovani d’oggi.

2. Miracle (2004)

Film Miracle

La frase contenuta nella locandina del film (“Se credi in te stesso, tutto può succedere“) è uno dei motivi per cui ho deciso di aprire questa sezione dedicata al cinema. I film sullo sport sono spesso un veicolo importante per trasmettere ai più giovani dei valori che li accompagneranno per il resto della loro vita e, Miracle, è uno di questi.

“Miracle” è ispirato alla storia vera di Herb Brooks, allenatore della squadra di hockey su ghiaccio della nazionale degli Stati Uniti degli anni Ottanta. Oltre a dover scontrarsi con la più quotata squadra Russa, dovrà vedersela con i litigi e gli screzi fra compagni di squadra, la difficoltà di amalgamare ragazzi con un differente trascorso alle spalle, le difficoltà di tattiche e di gioco e le pressioni esercitate dall’esterno. Da parte del coach esiste solo una certezza: la fede nei miracoli.

3. Race – Il colore della Vittoria (2016)

locandina film race

“Race – il colore della vittoria” racconta la storia dell’atleta vincitore di quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936, Jesse Owens.

Nato e cresciuto nell’America della grande depressione, permeata dal razzismo e dall’immobilismo sociale, Owens divenne leggenda nel 1936, quando, nello stadio Olimpico di Berlino vinse i 100 metri, il salto in lungo, i 200 metri e la staffetta 4×100. Quattro medaglie d’oro che azzerarono la fama del beniamino di Adolf Hitler, l’atleta tedesco Luz Long, e che sconvolsero l’opinione pubblica, annebbiata dal mito della supremazia della razza ariana.

Del film mi piace sottolineare la resilienza del protagonista, di come, davanti a mille difficoltà, riesca sempre a trovare la forza per andare avanti e per arrivare alla vittoria.

4. Invictus (2009)

large_esOAiQi9jLb9JyLIyLt2JuVd8fa

“Invictus”, diretto da Clint Eastwood, si apre presentando la difficile situazione del Sud Africa dopo la vittoria elettorale di Nelson Mandela.

La prima parte del film si incentra sulla riflessione politica di Mandela, che, cosciente della sua solitudine, assume l’enorme responsabilità di realizzare un progetto di pacificazione dei popoli sudafricani, utilizzando i mezzi che di volta in volta si presentano come i più adatti allo scopo.

Allo sport del rugby, popolarissimo solo fra i bianchi, Madiba affida la missione quasi impossibile di creare un tifo “trasversale”, che cancelli gli odi, permettendo a tutti di identificarsi nei colori verde e oro della squadra degli Springboks. La scommessa difficile sarà vinta, grazie anche all’intelligenza del capitano François Pienaar (interpretato da Matt Damon). La squadra, su cui nessuno avrebbe scommesso, si affermerà nel campionato del mondo, mandando in delirio le folle di bianchi e di neri, grazie a un finale di partita giocato con la testa, col corpo e soprattutto col cuore.

5. Glory Road (2006)

film per allenatori glory road

“Glory Road”, diretto da James Gartner, racconta una storia vera, o meglio, la storia della squadra che cambiò la pallacanestro.
La misconosciuta Texas Western dell’allenatore Don Haskins, la quale, composta esclusivamente da giocatori afroamericani, scosse gli Stati Uniti vincendo il campionato NCAA del 1966, in un periodo per il paese pieno di fermenti che avrebbero finito per mutare la società.

Una pallacanestro che fino ad allora era spaccata in due dal razzismo, che impediva ai neri di sognare qualcosa di più di un posto in panchina durante le partite del liceo.

A cambiare le sorti di uno dei più amati sport americani fu Don Haskins che fu chiamato ad allenare i Texas Western Miners. Dopo aver brillantemente condotto alla vittoria un gruppetto di ragazze del liceo, Haskins recluta giovani campioni afroamenricani nei campetti dei quartieri delle metropoli, dove il basket è la sola grande passione per una generazione di ragazzi cresciuti nella discriminazione.

6. Il Sapore della vittoria – Uniti si vince (2000)

locandina il sapore della vittoria dvd per allenatori

“Il Sapore della Vittoria, diretto da Boaz Yakin, vede nel suo cast la presenza di Denzel Washington, che già di per se vale il prezzo della visione.

Il film racconta la storia dei “Titans”, squadra di football americano che negli anni ’70 venne allenata da Herman Boone, allenatore di colore, che arrivò a quel ruolo così importante contro i fortissimi pregiudizi che vigevano allora.

Emblematico è il rapporto tra i giocatori bianchi e neri, in particolare quello tra Gerry Bertier e Julius Campbell, dapprima litigiosi nemici e poi inseparabili amici.

7. Moneyball (2011)

moneyball film sullo sport

“L’arte di vincere” diretto da Bennet Miller, è basato sul libro “Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game“, di Michael Lewis.

Il film racconta della squadra di baseball di Oakland e del suo general manager, Billy Beane, interpretato da un Brad Pitt in splendida forma. Il film è stato anche candidato in sei categorie dei Premi Oscar 2012.

Con l’ausilio di un software per computer che calcola la percentuale di basi raggiunte da tutti i giocatori della Major League, Beane riesce a massimizzare le ristrettezze del budget della propria squadra, scandalosamente inferiore a quello di altri team, utilizzando giocatori scartati e sottovalutati da altri per deficit fisici o comportamentali.

8. Imbattibile (2006)

film imbattibile dvd film sull' allenamento

“Imbattibile”, ispirato ad una storia vera, è diretto da Ericson Core e vede Mark Wahlberg nel ruolo di Vince Papale. Vince è un trentenne di Filadelfia, cresciuto con i ragazzi del suo quartiere condividendo con essi l’amore per i Philadelphia Eagles, squadra di football della NFL.

I Philadelphia Eagles, in seguito agli scarsissimi risultati delle stagioni precedenti, ingaggia il coach Dick Vermeil che, come primo cambiamento per risollevare le sorti della squadra, organizza un trial per scoprire nuovi talenti dal nulla. Per Papale, tra aspiranti improvvisati e “perditempo”, non è difficile farsi notare e per questo riceve un invito per unirsi al ritiro ufficiale della squadra.

Grazie alla sua tenacia, Papale riuscirà a convincere l’allenatore e la critica ad ottenere un contratto professionistico, riuscendo così a realizzare il suo sogno.

9. Million Dollar Baby (2004)

LOCANDINA-e1487353298334

“Million Dollar Baby”, diretto da Clint Eastwood, vede tra i protagonisti lo stesso Eastwood, Hilary Swank e Morgan Freeman. Il film è stato protagonista, nel 2005, di quattro dei principali premi Oscar, tra cui miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista e miglior attore non protagonista.

Il film mostra la trentenne Maggie Fitzgerald (Hilary Swank) irrompere nella vita dell’anziano manager di pugilato Frankie Dunn (Clint Eastwood). L’energia vitale della donna, che vuole ad ogni costo diventare campionessa di pugilato, riesce a contagiare Frankie.

Inizia così il loro sodalizio, che comprende la totale dedizione della donna per quell’uomo che sembra essere l’ultimo legame tra lei ed il resto dell’umanità.

10. Ogni maledetta Domenica (2000)

ogni maledetta domenica film motivazioni sport allenatore

“Ogni maledetta domenica”, diretto da Oliver Stone, vede Al Pacino in una prova “sontuosa”.

Gli Sharks sono una squadra di football in crisi di risultati dopo la morte dell’anziano proprietario. L’allenatore è Tony D’Amato, allenatore vecchio stile, capace e stimato nell’ambiente, ma che non gode più della fiducia della dirigenza.

“Ogni maledetta Domenica si vince o si perde, resta da vedere se si vince o si perde da uomini”

Capolavoro.

10. Unbroken (2014)

film motivanti unbroken

Unbroken“, prodotto e diretto da Angelina Jolie, è la trasposizione cinematografica del libro “Sono ancora un uomo”.

Una storia epica di resistenza e coraggio, che racconta la storia vera di Louis Zamperini, atleta olimpico durante la seconda guerra mondiale.

 

Film che andrebbe fatto vedere a molti giovani d’oggi, quando, alle prime difficoltà, preferiscono mollare piuttosto che perseverare.

Idea Calcio