Scuola Calcio: “Consigli per un allenamento Divertente e Coinvolgente” Oggi non troverete un esercizio ma dei consigli pratici per lavorare con efficacia nella Scuola Calcio..… Continua »

Scuola Calcio: “Consigli per un allenamento Divertente e Coinvolgente”

Oggi non troverete un esercizio ma dei consigli pratici per lavorare con efficacia nella Scuola Calcio..
Sicuramente l’articolo potrà risultare monotono o noioso per chi allena da molti anni, ma ritengo importante fornire alcuni consigli ai giovani istruttori che si affacciano al ruolo di educatore-istruttore con dei piccoli atleti..

Consiglio n.1

Eseguire le attività velocemente. I bambini amano l’allenamento veloce e al contrario, non amano aspettare.
L’attesa e il muoversi lentamente fanno perdere loro la concentrazione.
E’ quindi importante tenerli sempre in movimento, in ogni momento, evitando di tenerli fermi e tempi morti.
Ottimale sarebbe passare da un esercizio all’altro in maniera molto veloce.

Consiglio n.2

Preparare gli esercizi per il successo dei tuoi allievi.
E’ importante permettere loro di sperimentare il successo, in caso contrario si scoraggeranno e perderanno entusiasmo.
Tutti i giocatori, soprattutto i più piccoli, hanno bisogno di gioire del successo, piccolo o grande che sia.

Consiglio n.3

Stabilire la disciplina.
Questo darà modo ai bambini di divertirsi, eseguendo un’attività regolare e organizzata, dando a tutti la possibilità di imparare divertendosi in un ambiente sicuro e sereno.

Consiglio n.4

E’ importante ottenere l’attenzione dei propri allievi.
I bambini hanno tempi di attenzione molto brevi, per cui potrà essere difficile ottenere la loro attenzione e mantenerla su di sè.
Tuttavia risulterà essere un aspetto fondamentale al fine di ottenere un allenamento efficace/produttivo

Consiglio n.5

Strutturare l’allenamento correttamente.
Per i nuovi allenatori non è sempre facile organizzare una seduta.
Saper dare le giuste pause, saper scegliere gli esercizi più idonei e la durata di questi, è una qualità molto importante e che sicuramente migliorerà con l’esperienza sul campo.
Una buona organizzazione, in grado di non incorrere nella monotonia, ci permetterà di risparmiare tempo e di ottenere una seduta con minor rischi.

Consiglio n.6

Essere positivi e ottimisti.
L’umore del mister può essere contagioso. Se si è giù, i tuoi giocatori saranno i primi ad accorgersene e l’allenamento non risulterà buono.
Tutto inizia dall’allenatore, mantenendo un atteggiamento positivo e ottimista, la squadra ne prenderà esempio

Consiglio n.7

Preparare un allenamento divertente e coinvolgente.
Se i vostri esercizi saranno noiosi, la vostra seduta risulterà noiosa.

Come mantenere il vostro allenamento “veloce” e coinvolgente

 

bambini-corsi-di-strumento-fedim

Credit Immagine: http://www.fedim.it/wp-content/uploads/2012/06/bambini-corsi-di-strumento-fedim.jpg

I bambini amano rimanere attivi e continuare a muoversi, quindi è fondamentale strutturare una seduta veloce e divertente.

1- Pianificare in anticipo: la chiave numero 1 è la preparazione/programmazione. E’ necessario predisporre un allenamento ben strutturato, pensato.
Se non lo si fa si corre il rischio di fallire..

2- Passare alla successiva esercitazione rapidamente: è necessario disporre di un “piano” e sapere esattamente cosa fare.
La cosa da evitare è non sapere cosa fare…

3- Scegliere esercitazioni veloci e a buon ritmo: come abbiamo visto in precedenza, i bambini preferiscono esercizi che richiedono loro di correre e di essere sempre attivi.

4- Utilizzare esercitazioni poliedriche: è più divertente utilizzare esercizi che incorporano una varietà di competenze. Un esercizio dove i bambini eseguono uno slalom tra i coni
e poi calciano, è più divertente di un esercizio in cui fanno solo lo slalom. In questo modo possiamo anche massimizzare il tempo a disposizione

5- Considerare l’uso di stazioni: le stazioni offrono la possibilità di svolgere un grande lavoro. Basta predisporre diverse stazioni, allo scadere del tempo si ruota.
Quattro minuti è un buon tempo per sperimentare e far pratica

6- Aver la “fortuna” di avere un assistente: quattro occhi vedono meglio di due in primo luogo e avere un collaboratore permette inoltre di passare più velocemente da un esercizio
all’altro e di preparare sul campo gli esercizi più velocemente (sempre in anticipo)

7- Cercare di tenere sempre tutti occupati, il meno possibile in attesa: non tenere mai nessun bambino escluso dall’esercizio. Se “avanzano” (davvero brutta come parola) 2 bambini
possiamo piuttosto tenerli impegnati con una trasmissione a coppie, tiri in porta o un 1v1 in campo ridotto. Inserendoli poi nell’esercizio e altri due bambini prenderanno il
loro posto

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://images.pictureshunt.com/pics/t/thanksgiving_charlie_brown_snoopy-5363.jpg