Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo, Proposta num. 3 Premessa Proposta che è una variante di altre da me pubblicate. Il primo allenamento settimanale lo comincio sempre con quest’esercitazione,… Continua »

Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo, Proposta num. 3

Premessa

Proposta che è una variante di altre da me pubblicate.
Il primo allenamento settimanale lo comincio sempre con quest’esercitazione, utilizzata con infinite varianti.
Gli obiettivi sono quelli principalmente preventivi, con esercizi di mobilità e coordinazione.
Non essendo un amante del lavoro a secco, inserisco la palla in praticamente tutte le mie proposte.

Al link che segue potete rivedere la numero 2
Al link che segue potete rivedere la numero 1

Svolgimento

La struttura dell’esercizio è quella che si vede nella figura che segue e richiede un discreto tempo di preparazione

Riscaldamento Tecnico Coordinativo Preventivo 3

Dividiamo i giocatori in 4 file. Due file eseguiranno la prima parte dell’esercizio (file A), mentre le altre due (file B) saranno inizialmente assistenti, trasmettendo il pallone prima di eseguire gli esercizi di mobilità richiesti

Le due file (A) partono in contemporanea.

La fila di sinistra esegue una corsa avanti-indietro-avanti tra 4 aste verticali disposte a terra e successivamente esegue uno skip basso con 1 appoggio per ogni spazio sulla speed ladder

La fila di destra esegue 2 appoggi dentro – 2 appoggi fuori (avanti-indietro) sulla speed ladder e successivamente uno slalom tra 3 birilli o 3 coni.

Usciti dalla parte coordinativa, i due giocatori si ritroveranno nei pressi di un ostacolino per ricevere il passaggio della fila (B) che dovrà avvenire attraverso l’ostacolino.

Nota: la fila (B) sarà quindi chiamata ad una trasmissione altamente precisa e i giocatori (A) lavoreranno con aperture e chiusure, di interno o di esterno

Il giocatore (A) effettua un controllo orientato verso il centro del campo, “superando” l’ostacolino e portandosi nella fila (B). Quest’ultimo, dopo la trasmissione, cambia fila eseguendo degli esercizi di apertura o chiusura dell’articolazione coxo-femorale (anca) su 3 ostacolini, alternando un giro con l’arto dx ad uno col sx.

Si porta poi nella fila (A) eseguendo degli esercizi di stretching dinamico o delle andature.

Al termine di ogni esercizio, quando tutti saranno ritornati al proprio posto, le due file (A) si invertono di posizione, scambiandosi la prima parte dell’esercizio.
Stessa cosa faranno le file (B)

Il tempo di lavoro è di circa 20′.
L’intensità aumenta progressivamente col passare dei minuti.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.corrieregiallorosso.com/wp-content/uploads/2014/01/TOTTI-PJANIC-LJAJIC-2014-1.jpg