Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo, Proposta num. 5 Proposta di attivazione che utilizzo con i miei Giovanissimi nella seduta del Lunedì, giorno successivo alla partita domenicale. La scorsa… Continua »

Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo, Proposta num. 5

Proposta di attivazione che utilizzo con i miei Giovanissimi nella seduta del Lunedì, giorno successivo alla partita domenicale.
La scorsa settimana ho pubblicato la proposta numero 4 e al suo interno vi ho riproposto le sedute precedenti, oggi vediamo la variante numero 5.

La struttura dell’esercizio è quella che si vede nella figura che segue e richiede un discreto tempo di preparazione

Riscaldamento Tecnico Coordinativo Preventivo 5

Avendo a disposizione non molti giocatori, a causa di diverse defezioni di varia natura, in questa seduta, a differenza delle varianti precedenti, ho creato una sola stazione di partenza.
I giocatori si dividiono in due file. I giocatori (A) eseguiranno la prima parte dell’esercizio mentre i giocatori (B) saranno gli iniziali “assistenti”.

Il primo giocatore (A) in fila, esegue un superamento libero di 2 ostacolini (over, ostacoli molto bassi) prima di eseguire degli appoggi tra 5 aste orizzonali a terra.
Per gli appoggi possiamo sbizzarrirci in tanti modi. Eccone alcuni:

-skip basso 1 appoggio
-skip basso 2 appoggi attacco col dx
-skip basso 2 appoggi attacco col sx
-saltelli bipodalici
-saltelli monopodalici
-skip calciata dietro 2 appoggi
-monoskip dx/sx
-corsa indietro 1 appoggio
-corsa indietro 2 appoggi
-doppio skip

All’uscita dagli appoggi, il giocatore (A) decide se dirigersi verso dx o verso sx, effettuando uno skip basso laterale (o un dentro-fuori laterale-frontale 2 appoggi) sulla speed ladder.

Il giocatore (B) gli trasmette la palla e a seconda della direzione scelta da (A), avremo due differenti evoluzioni.
Sulla sagoma (X), (B) si porta in appoggio centralmente per ricevere e chiudere l’1-2 con (A); mentre sulla sagoma (Y), (B) si porta in appoggio esternamente, riceve il passaggio di (A) e gliela restituisce sulla corsa, sviluppando una sovrapposizione a 2 giocatori.

Il giocatore (A) a questo punto si porta nella fila di (B) mentre quest’ultimo cambia fila eseguendo delle aperture-chiusure per l’articolazione coxo-femorale (anca) sui 3 ostacoli e successivamente un esercizio di mobilità o di stretching dinamico proposto dall’istruttore.

A questo genere di proposte dedico in genere circa 20′

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.agenparl.com/wp-content/uploads/2014/05/italia-allenamento-e1401201843947-800×280.jpg