Riscaldamento Tecnico-Coordinativo, Proposta num. 16 L’esercitazione che vi propongo oggi l’ho sviluppata sul campo con la mia squadra di Giovanissimi nella seduta di Lunedì 9… Continua »

Riscaldamento Tecnico-Coordinativo, Proposta num. 16

L’esercitazione che vi propongo oggi l’ho sviluppata sul campo con la mia squadra di Giovanissimi nella seduta di Lunedì 9 Novembre.
Non voglio stressarvi ancora nel ribadire l’importanza della coordinazione anche in questa fascia d’età, ma come noterete in questo articolo e nei precedenti che ho già scritto, il concetto di Specificità è a me molto caro e quindi cerco sempre di integrare obiettivi differenti.

Gli obiettivi, per quanto riguarda l’area motoria-coordinativa sono quelli della:
* coordinazione generale
* controllo motorio e precisione negli appoggi
* coordinazione arti superiori ed inferiori
* ampiezza e frequenza degli appoggi
* differenziazione
* lanciare e afferrare
* calcolo delle traiettorie
* percepire correttamente la velocità di spostamento del compagno

Mentre, per quanto riguarda quelli tecnici, il principale obiettivo è legato alla trasmissione.
Come sotto-obiettivo abbiamo la guida della palla.

L’obiettivo tattico dominante è invece il tempo di inserimento.
Quando attaccare lo spazio.

La struttura della proposta è quella che si vede nella figura che segue

Riscaldamento Tecnico Coordinativo Preventivo 16

I giocatori si dividono equamente in tre file, come nell’immagine qui sopra.
I giocatori (A) sono in possesso di una pallina ciascuno. Per intenderci, uso quelle numero 2 della Decathlon.
I giocatori (B) sono in possesso di un pallone ciascuno.

Il primo giocatore (A) esegue degli appoggi sulla speed ladder (con la pallina in mano).
All’uscita si dirige verso il cono blu e con il giocatore (B) …

Qui ho proposto alcuni step

Step 1: Ricevo il pallone, restituisco pallina e gioco pallone su (C)
Step 2: Ricevo il pallone, restituisco pallone e gioco pallina su (c)
Step 3: Gioco pallina, ricevo pallone, gioco pallone su (C)
Step 4: (A) decide cosa rigiocare a (B)

Riscaldamento Tecnico Coordinativo Preventivo 16(2)

Il giocatore (A) si orienterà verso (C) e lo servirà sulla corsa, dopo che quest’ultimo si è inserito effettuando un appoggio per spazio tra le aste orizzontali a terra.
Come si vede in figura, la distanza delle aste è via via progressiva e serve appunto per stimolare ampiezza e frequenza della corsa.

Il giocatore (C) andrà poi in (B) effettuando una guida della palla in slalom o a zig-zag tra alcuni coni, con la pallina o col pallone.
Il giocatore (B) andrà in (A) eseguendo degli appoggi nei cerchi. Abbiamo diverse possibilità, come alternare una sequenza di 1 e 2 appoggi, oppure eseguire dei saltelli mono-podalici che possono essere a loro volta utilizzati in vari modi (equilibrio, propriocettività, forza)

Mentre il giocatore (A) si porta in (C).

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://www.fm-base.co.uk/forum/attachments/football-manager-2013-manager-stories/301347d1358381154-mr-cole-attempts-champions-league-challenge-qatar-bayern-muenchen-training-soccer-2012-1-3-6-40-24.jpg