Palle inattive. Disposizione a zona. Disposizione a zona sulle palle inattive. Calci d’angolo contro. UNA POSSIBILE DISPOSIZIONE SULLE PALLE INATTIVE Nella disposizione a zona sulle… Continua »

Palle inattive. Disposizione a zona. Disposizione a zona sulle palle inattive. Calci d’angolo contro.

UNA POSSIBILE DISPOSIZIONE SULLE PALLE INATTIVE

Nella disposizione a zona sulle palle inattive, ogni giocatore è responsabile della zona fra sè e il compagno più vicino frontalmente e dello spazio laterale verso il centrocampo.

-i giocatori non devono mai arretrare, per non mettere fuori tempo il compagno alle loro spalle

-lo sguardo e la postura devono essere rivolti verso la sfera e solo con la visione periferica si porrà l’attenzione agli avversari nella propria zona

fermi nelle rispettive posizioni finchè la palla non viene calciata, saltellando sul posto per darsi una spinta dinamica maggiore al momento di aggredire la sfera, andandogli incontro

mai dare per scontato che il giocatore davanti a noi riesca ad intercettare la sfera; sempre concentrati

LE ZONE NEVRALGICHE IN UNA DISPOSIZIONE A ZONA SONO:

1-primo palo
2-secondo palo
3-zona area piccola davanti al primo palo
4-zona centrale area di rigore, antistante area piccola
5-limite area di rigore

I restanti giocatori andranno ad occupare le zone libere e a seconda del battitore, traiettoria ad uscire o a rientrare, la nostra disposizione varierà leggermente

TRAIETTORIA AD USCIRE

1-2: a difesa dei pali
3: zona antistante il primo palo
4-5-6-7: disposizione a rombo appena fuori area piccola
8-9: fuori area di rigore in verticale rispetto ai pali della porta
10: si deve preoccupare di eventuali schemi

TRAIETTORIA A RIENTRARE

4-6-7: si abbassano su un’unica linea
5: si abbassa più o meno sotto il dischetto del rigore

CARATTERISTICHE DEGLI INTERPRETI:

1-2: non con spiccate doti fisiche, ma rapidi nell’uscire in caso di respinta
3: forte nell’anticipo
4-5-6-7: saltatori più forti della squadra, senso dell’anticipo, coraggio, fisicità

PRINCIPIO FONDAMENTALE:

in caso di respinta fuori dall’area, la difesa sale in modo compatto in avanti-verticalmente. Solo i giocatori più vicini al punto di caduta possono attaccare la sfera anche in diagonale