Come si Costruisce una Progressione Posizionale Nell’articolo di oggi cercherò di illustrarvi una progressione posizionale che ho ideato e ideale e rivolta a partire dalla… Continua »

Come si Costruisce una Progressione Posizionale

Nell’articolo di oggi cercherò di illustrarvi una progressione posizionale che ho ideato e ideale e rivolta a partire dalla categoria Allievi.
La progressione si sviluppa in tre step, di difficoltà naturalmente crescente.

Lo scopo di questo articolo è quello di mostrare come si possa costruire una progressione, dal semplice al complesso (soprattutto per quanto riguarda l’acquisizione dei principi), aumentando via via il numero di giocatori impiegati, lo spazio di gioco e gli obiettivi

Nel primo step vedremo un gioco di posizione 4v3 + 2 Jolly.

1

L’esercitazione si svolge utilizzano l’area di rigore e i suoi prolungamenti.
Le dimensioni in ogni caso variano a seconda della categoria e del livello tecnico-tattico del gruppo.
Quello che invece vorrei sottolineare è l’importanza di posizionare l’esercitazione in una zona specifica del campo. Questo, oltre a creare maggior specificità, negli step successivi ci servirà per aumentare lo spazio di gioco e il numero di giocatori con estrema facilità.

Il gioco di posizione è stato impostato per contrapporre il rombo difensivo, formato dai due difensori centrali e dal mediano, al triangolo d’attacco, trequartista più due punte centrali.
Sull’ampiezza del campo di gioco collochiamo due Jolly che ricopriranno il ruolo di esterni alti o bassi, a seconda di quale squadra sarà in possesso di palla.

Obiettivo: mantenimento del possesso palla. Possiamo assegnare 1 punto al raggiungimento di un bonus di passaggi oppure no.
I Jolly possono avere tocchi uguali o differenti a seconda che sia in possesso la squadra rossa (difesa) o quella blu (attacco). Con la palla in possesso della difesa, essendo già questa in situazione di superiorità numerica all’interno della zona centrale, potrebbero giocare a 1 tocco. Due tocchi se invece stanno giocando con l’attacco.

Punti Chiave:

-corrette posture in fase di ricezione
-formazione di figure geometriche, in particolare il rombo difensivo
-favorire la circolazione dentro-fuori
-con la palla che viene giocata in ampiezza, assicurare un veloce smarcamento interno per agevolare la giocata dell’esterno

Nello step successivo l’obiettivo è quello di concretizzare il possesso palla.
Allo step precedente vengono solamente aggiunte due porticine, formate con dei paletti, e viene utilizzata la porta regolamentare.
Lo spazio di gioco rimane invariato

2

La squadra blu, raggiunto un numero prestabilito di passaggi, otterrà 1 punto e la possibilità di concludere a rete.
Le varianti che possiamo inserire sono diverse:

-gol con un massimo di 2 tocchi (si esclude in sostanza l’azione personale)
-gol ad un tocco
-gol su assist di un Jolly (si ricerca la rifinitura dall’esterno)
-raggiunto il bonus di passaggi non si acquisisce il punto ma solo la possibilità di concludere

La squadra rossa invece, raggiunto il bonus di passaggi, dovrà attraversare in conduzione una delle due porticine, oppure possiamo introdurre alcune varianti:

-il mediano può ricevere palla oltre le porticine (col passaggio che passa attraverso queste e che può essere servito anche da uno dei due esterni)
-gli esterni possono attraversare le porticine con un massimo di 3 tocchi

Il punto chiave fondamentale è avere un buon gioco di posizione, che assicuri uno scaglionamento su più linee, profondità e ampiezza.

Nel terzo e ultimo step aumentiamo il numero di giocatori coinvolti nell’esercitazione e aumentiamo lo spazio di gioco

3

Nello specifico aggiungeremo due centrocampisti rossi (8 e 7) e tre centrocampisti blu (5-8-7), coi due Jolly esterni che dovranno salire e scendere a seconda della posizione della palla.

Anche in questo caso la proposta può prendere “strade” differenti.
Nella zona 1 creiamo un 3v2 in favore della squadra blu. La regola può essere quella di mantenere il possesso palla, sfruttando la superiorità numerica a centrocampo, e una volta raggiunto un bonus di passaggi far giungere palla nella zona più avanzata (mantenimento e progressione sul campo di gioco).

Possibilità di inserire diverse varianti:

-un interno di centrocampo, marcato e impossibilitato nel ricevere palla, si alza in zona 2 e il trequartista si abbassa in zona 1
-il trequartista può abbassarsi in zona 1 per partecipare al possesso e in questo caso può essere seguito dal mediano avversario
-i Jolly giocano a 1 tocco

Se i centrocampisti rossi recuperano palla in questa zona dovranno consolidare il possesso con una giocata in ampiezza o a sostegno.

Se la squadra blu riesce nel suo intento, far giungere palla in zona 2, la proposta si può sviluppare come negli step precedenti (magari riducendo il bonus di passaggi necessario per trovare il gol) oppure si può ricercare velocemente la rete.

Possibilità di permettere l’inserimento in attacco di un centrocampista blu e il ripiegamento o meno di un centrocampista rosso.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://f1.haveeru.com.mv/photos/2011/06/_1309247532d82319912041449cd31bdb7e7569d171.jpg