Possesso Posizionale per il 4-2-3-1. Lavoro a pressione 4+4v8 Campo di gioco 35×27. Nota: le dimensioni del campo di gioco vanno comunque adattate a seconda… Continua »

Possesso Posizionale per il 4-2-3-1. Lavoro a pressione 4+4v8

Campo di gioco 35×27.
Nota: le dimensioni del campo di gioco vanno comunque adattate a seconda del livello tecnico-tattico del proprio gruppo. Inutile prendere per buone queste misure se poi si riveleranno inadeguate

Giocatori coinvolti: 16

La squadra azzurra è schierata con:
1) 2 terzini all’esterno del campo, questi non possono entrare nel campo e sono attivi solo in fase di possesso;
2) con 2 centrocampisti
3) 3 mezzepunte e una punta.

La squadra gialla si dispone con 4 “cacciatori” all’interno e con 4 giocatori all’esterno (uno per lato).
L’obiettivo per la squadra azzurra è quello di mantenere il possesso del pallone sfruttando la superiorità numerica e ricercando:
-interscambi tra i 4 elementi offensivi
-aver un buon gioco posizionale
-scaglionarsi su più linee

Gioco di posizione 8v44 e Lavoro a pressione

I “cacciatori” gialli dovranno organizzarsi per portare un pressing finalizzato al recuperare palla e una volta recuperata dovranno mantenerne il possesso con l’aiuto dei 4 compagni all’esterno e in situazione di 8v6 (i due terzini blu non partecipano al recupero).

Le sponde gialle possono giocare a 1 o 2 tocchi

L’esercitazione, oltre ad essere improntata sul mantenimento del possesso palla ricercando scaglionamento e linee di passaggio, pone in rilievo il lavoro sulla transizione negativa, con il cambiamento veloce dalla fase di possesso a quella di non possesso.
Al tempo stesso sarà sollecitata la transizione positiva in particolare della squadra gialla che, una volta recuperata palla, dovrà consolidare il possesso mediante un passaggio sicuro verso l’esterno del campo.

Ad entrambe le squadre viene data la regola dei secondi (4-5) nella fase della transizione negativa, ricercando il recupero immediato nei primissimi secondi.

Possiamo lavorare con compiti alternati-differenti per le due squadre.
Cambiamo i 4 interni gialli ogni 1’30” con le 4 sponde e dopo 6′ di lavoro invertiamo il compito delle due squadre.

Osservazioni

Grande rilevanza dovrà essere prestata all’azione di pressing dei 4 difensori interni, portando pressione sul portatore e accorciando gli appoggi più vicini ad esso.
Al fine di mantenere un buon possesso risulterà fondamentale alternare il “gioco dentro al gioco fuori“.

Una Variante può essere quella che i due terzini blu rimangono attivi e partecipano al recupero del pallone entrando però dentro il campo di gioco, stringendo la loro posizione per far densità nella zona centrale.

Un’altra variante potrebbe essere che le due sponde laterali gialle possano marcare i due terzini blu, obbligando quest’ultimi a smarcarsi per poter ricevere palla

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

Credit Immagine: http://sport.ilmessaggero.it/FotoGallery_IMG/HIGH/20140523_70443_wertwertwertwertwertwert.jpg