Possesso di Posizione: Ricerca Smarcamento di Rottura, Gioco Dentro-Fuori Nell’articolo di oggi presento uno dei tanti Possessi Posizionali che ho sviluppato sul campo col mio… Continua »

Possesso di Posizione: Ricerca Smarcamento di Rottura, Gioco Dentro-Fuori

Nell’articolo di oggi presento uno dei tanti Possessi Posizionali che ho sviluppato sul campo col mio gruppo di Allievi.
Gli obiettivi erano molteplici ma mi interessava particolarmente creare un esercizio in cui i giocatori, potessero mettere in pratica le nozioni apprese precedentemente sullo smarcamento di rottura, ossia quello alle spalle del difendente.

E’ uno smarcamento che mi sono accorto essere più difficile del previsto da apprendere, perchè la quasi totalità dei giocatori pensa di essere d’aiuto al compagno solo avvicinandosi alla sfera (fateci caso).
Inizialmente ho quindi lavorato con proposte destrutturate, quelle che chiamo esercitazioni tecnico-funzionali (qui sotto nel video un esempio), e successivamente ho portato il principio in situazioni maggiormente reali, come Possessi Posizionali e Partite a Tema.

Nella seduta in questione avevo a disposizione 15 allievi, di cui un solo portiere.
L’esercitazione può essere adattata al numero di giocatori che avete a disposizione.

possesso-di-posizione-uomo-tra-le-linee-gioco-dentro-gioco-fuori

L’orientamento del campo di gioco è verticale.
A questo punto ho posizionato 6 sagome a formare due ipotetiche linee avversarie, di difesa e centrocampo.

Compiti alternati per le due squadre. Una si schiera a pieni effettivi all’interno del campo di gioco e può contare sull’aiuto dei 2 (J) e del (P)ortiere.
L’altra si schiera invece con una parte del gruppo all’interno e due sponde in ampiezza (avendo fatto due squadre da 6 giocatori, 4 all’interno e 2 fuori).
Allo scadere del tempo entrano le due sponde ed escono al loro posto altri due giocatori della stessa squadra.
Cambio ruoli tra le squadre al termine della prima ripetizione.

Nota: tempi di lavoro e di recupero, così come il numero di ripetizioni, dipendono da numerosi fattori. Quindi non li indicherò di proposito.

La squadra in superiorità avrà l’obiettivo di mantenere il possesso ricercando una circolazione tra le linee, ossia lo spazio tra le sagome (il famoso “castello”). Questo spazio andrà occupato, liberato e nuovamente occupato da altri giocatori, a seconda dello sviluppo del gioco.
Durante la circolazione della palla infatti, gioco dentro o gioco fuori, dipenderà da dove l’avversario mi concede spazio.

Una volta trovata la giocata tra le linee, o controllo e gioco e fuori, o ricerca uno sviluppo corto-corto-lungo per muovere palla in verticale.
L’obiettivo resta quello di muovere palla velocemente al fine di disorganizzare la pressione avversaria.
In fase di Possesso, interscambi a tutto campo. “Non importa chi fa cosa, ma che tutti i ruoli siano ricoperti”.

Quando la squadra impegnata nella fase di non possesso, riuscirà a recuperare palla, otterrà 1 punto servendo uno dei due compagni sull’esterno.

Principi di Gioco

Fase di Transizione Positiva:
* giocata sicura giocando fuori dalla zona di contro-pressing;
* la giocata sicura la trovo in ampiezza

Fase di Transizione Negativa:
* ricerca immediata della riconquista al fine di non permettere il consolidamento

Fase di Non Possesso
* agire compatti
* portare un pressing organizzato e non una pressione isolata

Fase di Possesso
* eludere la pressione avversaria trovando una giocata alle loro spalle
* alternanza gioco dentro, gioco fuori, al fine di disorganizzare la pressione avversaria

Osservazione

La proposta è anche estremamente valida per provocare nel calciatore un miglioramento fisico-condizionale, così come tutti i lavori a pressione.

Credit Immagine: http://www4.pictures.zimbio.com/gi/Thomas+Tuchel+Borussia+Dortmund+Press+Conference+NPEAJTVABKHl.jpg