Possesso Palla: Manovra Fuori-Dentro Nell’articolo di oggi presento un lavoro che ho portato sul campo nella seduta di martedì 27 Settembre coi miei Allievi. A… Continua »

Possesso Palla: Manovra Fuori-Dentro

Nell’articolo di oggi presento un lavoro che ho portato sul campo nella seduta di martedì 27 Settembre coi miei Allievi.
A dir la verità, sono andato un po’ fuori a quella che è la mia programmazione della settimana tipo, infatti non sono solito utilizzare lavori collettivi nella prima seduta settimanale.

Avevo però la necessità di intervenire su una problematica che avevo riscontrato nel corso dell’ultima partita, ossia la difficoltà nel trovare un passaggio “dentro al campo” dopo un passaggio verso l’esterno.

Ritengo infatti, ed è un mio credo da diversi anni, che questa alternanza di passaggi permetta di disorganizzare la squadra avversaria, attaccandola in ampiezza o in profondità a seconda di dove l’avversario, inevitabilmente, ci concederà spazi.

Ho quindi pensato ad una proposta che prende spunto, solo a livello di configurazione dello spazio centrale, da una proposta di Thomas Tuchel, allenatore del Borussia Dortmund.

possesso-sul-rombo-alternanza-dentro-fuori

Ho quindi costruito un rombo, di dimensioni variabili ma nel mio caso, trattandosi del primo allenamento della settimana, di ridotte dimensioni. Ho poi completato il campo di gioco delimitando un rettangolo al suo esterno.
Ho scelto 1 o 2 (J), a seconda che si disponga di un numero di giocatori pari o dispari. Infine ho formato due squadre.

Come si vede in figura, si verranno a formare 4 angoli tra il rombo e il rettangolo, in questi collocare quattro situazioni di 1c1.
Collocare i restanti giocatori all’interno.
Nel mio caso avevo a disposizione 14 giocatori. All’interno ho quindi disposto un 2c2+2(J).

Si gioca ad un massimo 2 tocchi per tutti.
Gli obiettivi, principalmente sono due:
* lo smarcamento, nelle 4 situazioni esterne
* l’alternanza di circolazione tra fuori-dentro

La regola che agevolerà la ricerca di questi obiettivi è la seguente: ad un passaggio fuori dovrà seguirne obbligatoriamente uno dentro. I (J) possono trasmettere e ricevere solo dai giocatori posizionati fuori.

Per i giocatori all’interno viene consigliato di cambiare il fronte di gioco quando si riceve palla, quindi, ricevuta da dx, va giocata a sx e viceversa.
A tempo, cambiare sponde con interni. Nel mio caso ho lavorato con cambio interni-sponde ogni 1’30”, con 1’30” di recupero al termine del primo giro. Ripetuto per 3 volte.

Varianti

* i (J) possono ricevere un passaggio da un giocatore dentro il rombo.
* i (J) possono trasmettersi la palla tra loro

Osservazioni

Le difficoltà maggiori che ho riscontrato non sono tanto legate all’alternanza tra giocata fuori-dentro, in quanto le regole del gioco ci vengono in aiuto, quanto più alla gestione dello spazio di gioco nei 4 angoli.
La vera grande difficoltà è stata quella di smarcarsi dal proprio avversario diretto e di conseguenza finendo sempre per ricevere palla marcati.

In questo caso, durante le pause tra una ripetizione e l’altra, ho rimarcato l’importanza dei contromovimenti e soprattutto il tempo della loro esecuzione.

Credit Immagine: http://media.gettyimages.com/photos/manager-thomas-tuchel-of-borussia-dortmund-during-a-training-session-picture-id545079752