Possesso Palla: “3+3 Vs 3+P” Oggi vi presento quella che a mio avviso è un’interessante proposta per allenare diversi aspetti relativi alla fase di possesso… Continua »

Possesso Palla: “3+3 Vs 3+P”

Oggi vi presento quella che a mio avviso è un’interessante proposta per allenare diversi aspetti relativi alla fase di possesso e di non possesso.
Nello specifico vedremo un possesso palla in superiorità numerica con ricerca della circolazione dentro-fuori, mentre per quanto riguarda la fase di non possesso ci soffermeremo su pressione e pressing.

In ultimo vedremo anche una variante per un lavoro psicocinetico.

Giocatori necessari: 10
Campo di gioco di dimensioni variabili, a seconda del livello tecnico-tattico del proprio gruppo di lavoro e della categoria con la quale si lavora.
La forma del campo di gioco è comunque rettangolare.

La struttura è quella che si vede nella foto che segue

Possesso 33v3P

Formiamo dunque 3 squadre e collochiamone due all’interno e una all’esterno.
Sul lato a sostegno collocheremo il nostro portiere.

Le due squadre all’interno giocano a compiti fissi, ovvero una sarà sempre in difesa per tutta la durata dell’esercizio, mentre l’altra gioca in attacco e sarà coadiuvata dalle tre sponde (non potrà giocare col portiere). In sostanza i bianchi giocano in inferiorità numerica contro la squadra blu e quella gialla.

Quando i bianchi riescono a recuperare la sfera giocano in situazione di superiorità numerica potendo contare sul supporto del portiere.
Queste sono le regole base ma vediamo ora la proposta più nel dettaglio

Le due squadre in superiorità numerica giocano con un massimo di 2 tocchi mentre i bianchi e il portiere giocano a tocchi liberi.
Ogni 1’30”-2′ possiamo cambiare la squadra in difesa con una delle altre due.

Nota: la proposta può avere infatti anche una valenza condizionale se proposta nella fase opportuna della seduta e alle categorie dell’attività agonistica.

Osservazione

Sarebbe ottimale se le 3 squadre venissero formate con degli “ipotetici” triangoli che si vengono a formare sul terreno di gioco, destrutturando il proprio sistema di gioco.
Penso per esempio ai tre centrocampisti di un 4-3-3 o di un 4-2-3-1. Penso per esempio al triangolo di costruzione formato dai due difensori centrali più il mediano. Penso per esempio alle 3 punte, piò o meno strette.

Ecco allora che soprattutto in fase di non possesso si riuscirebbe a lavorare con maggior specificità, curando maggiormente le “distanze” e mantenendo sempre la disposizione a triangolo.

Possesso 33v3P(2)

Molto importante sarà sottolineare la ricerca di una circolazione che alterni passaggio dentro a passaggi verso l’esterno del campo, muovendo il più possibile i tre difensori e fornendo loro meno riferimenti possibili.

Varianti

Volendo inserire una componente psicocinetica, si potrebbe innanzitutto pensare di dividere le due squadre in possesso tra attaccanti interni e sponde. A questo punto si potrebbe inserire la regola di alternare  il colore ad ogni passaggio (passaggio sul cambio colore). Oppure, un po’ più facile, massimo due passaggi consecutivi sullo stesso colore.

Un’altra possibilità potrebbe essere quella di inserire gli interscambi di posizione, legati alla volontà dell’attaccante interno di portarsi sull’esterno una volta giocata palla.

Possesso 33v3P(3)

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: FC Metalist Kharkiv – Malmö FF via photopin (license)