Possesso Palla ad altà intensità: 2 squadre contro una Obiettivi Tecnici: controllo-passaggio Obiettivi Tattici: smarcamento, transizione negativa, ricerca del dentro-fuori Obiettivi Fisici: lavoro organico Campo… Continua »

Possesso Palla ad altà intensità: 2 squadre contro una

Obiettivi Tecnici: controllo-passaggio
Obiettivi Tattici: smarcamento, transizione negativa, ricerca del dentro-fuori
Obiettivi Fisici: lavoro organico

Campo di gioco 20×30. E’ possibile ingrandirlo, accentuando così il “lavoro organico” dei “cacciatori”.

I bianchui devono portare costantemente pressione sul portatore e accorciare gli appoggi più vicini ad esso (pressing) mentre gialli e rossi disposti come da figura( sponde alternate per colore e 2+2 all’interno) dovranno mantenere il possesso con un max di 2 tocchi con l’obiettivo di realizzare un punto ogni 10 passaggi consecutivi. Se i bianchi recuperano palla, ottengono 1 punto se riescono ad eseguire 3 passaggi tra di loro; con gialli e rossi che entrano immediatamente ad aggredire per impedire i 3 passaggi (TRANSIZIONE NEGATIVA).

Possesso Palla 55v5 ad alta intensità

Ogni 3′ cambiare la squadra che “caccia” il pallone.
Quando la palla esce, il mister ne rimette in gioco immediatamente un’altra
Si può impostare il possesso sottoforma di gioco di posizione, coi giocatori che giocano nel loro rispettivo ruolo. In figura il modulo scelto è il 4-3-2-1

NOTE: 3 sono gli aspetti che van curati maggiormente. 1- la transizione negativa: nel momento in cui viene perso il possesso, interni ed esterni accorceranno IMMEDIATAMENTE sul possessore per impedire ai blu di realizzare i 3 passaggi. Il passaggio da transizione positiva a negativa, dev’essere velocissimo. 2- ricerca del dentro-fuori durante la circolazione di palla, la manovra risulterà più fluida. 3- l’aggressione sul portatore: il più vicino porta pressione sul portatore e i compagni accorciano tutti gli appoggi più vicini. Lavorare come un’unico blocco.

Varianti: è possibile aumentare o diminuire il tempo di lavoro dei “cacciatori”. E’ possibile permettere o meno il passaggio da esterno ad esterno. Se viene negata questa possibilità, il dentro-fuori sarà quindi obbligatorio e gli interni saranno chiamati ad un notevole lavoro di smarcamento. Possiamo aumentare o diminuire i tocchi a disposizione.

Credit Immagine: http://cdn.blogosfere.it/tweetblog/images/Barcellona-gruppo.jpg