Possesso Palla con Lavoro Organico: Mantenere il Possesso e Attaccare il Lato Debole Premessa L’esercitazione è la fusione di 2 esercitazione che ho postato tempo… Continua »

Possesso Palla con Lavoro Organico: Mantenere il Possesso e Attaccare il Lato Debole

Premessa

L’esercitazione è la fusione di 2 esercitazione che ho postato tempo fa.
L’esercizio è sì finalizzato alla ricerca di alcuni concetti di gioco, ma pone anche l’accento sul miglioramento della componente organica. Può infatti essere proposto anche per tale finalità. Parliamo quindi di esercitazione integrata..

Svolgimento

Formiamo 2 squadre da almeno 8 giocatori, ma possiamo giocare anche 10v10. Possiamo pensare di inserire anche un Jolly.
Disponiamo le squadre col proprio sistema di gioco o con una traccia di esso.
Il campo di gioco è come quello che segue

Partita a Tema Possesso Palla e Attacco sul lato debole

Ogni squadra dovrà quindi difendere e attaccare 3 porte con le seguenti modalità:
-nelle 2 porticine laterali si va per il gol
-nella porticina centrale si gioca per l’inserimento, con palla-uomo o entrambi che passano sulla porticina centrale

Partita a Tema Possesso Palla e Attacco sul lato debole(2)

Le 2 squadre dovranno quindi contendersi il possesso a tocchi vincolati o meno (tocchi: liberi, 3,2, uguali o differenti per l’eventuale Jolly) per “segnare” in una delle 3 porte dell’avversario.

Attenzione, all’esterno del campo posizioniamo 2-3 coni (2 agli angoli e 1 in centro). Tutti i giocatori sono numerati.
A discrezione dell’allenatore, questi chiama 1 o 2 numeri della stessa squadra, creando quindi superiorità numerica in favore dell’altra. Infatti, i giocatori chiamati, dovranno uscire velocemente dal campo per andare a toccare il cono e rientrare velocemente in posizione.

Nota:
La distanza dal campo ai coni è variabile e dipende anche da quanta importanza, in percentuale, si vuole dare all’esercitazione dal punto di vista organico/fisico.

L’esercizio pone anche in risalto il ripiegamento difensivo. Infatti verranno a crearsi sul campo diverse situazioni di inferiorità numerica che dovranno essere riequilibrate, in particolare, dai ripiegamenti degli elementi offensivi e dei centrocampisti.

Io consiglio di giocare ad un massimo di 2 tocchi per abituare la squadra a muovere palla velocemente per colpire la porzione di campo maggiormente sguarnita della squadra avversaria.
L’esercizio pone quindi in risalto la lettura degli spazi liberi e quindi da attaccare da parte della squadra in possesso.
Ci permetterà inoltre di lavorare sugli inserimenti (per attaccare la porta centrale) e di consolidare il concetto di muovere palla dentro-fuori, non interstandendosi ad attaccare su una porzione di campo “chiusa”

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2014/03/01/210210394-04ef0f9c-1d52-4b1c-9885-afe2832e7a89.jpg