Possesso Palla e Lavoro Organico: Possesso Palla e Verticalizzazioni L’esercitazione può essere inserita durante il periodo precampionato come mezzo d’allenamento polifunzionale, con obiettivi tecnico-tattici ma… Continua »

Possesso Palla e Lavoro Organico: Possesso Palla e Verticalizzazioni

L’esercitazione può essere inserita durante il periodo precampionato come mezzo d’allenamento polifunzionale, con obiettivi tecnico-tattici ma anche fisici.
L’esercizio vede impiegati tutti i giocatori a disposizione, compresi i portieri.

Una prima parentesi la apro proprio sull’uso dei portieri in questa esercitazione.
Se vogliamo che la nostra squadra sia in grado di costruire la manovra dal basso, senza ricorrere al lancio lungo, l’abilità tecnica del portiere, nel saper giocare coi piedi, risulta fondamentale. Esso infatti dovrà essere inserito nelle nostre esercitazione per abituarlo a leggere la situazione di gioco e per gestire la pressione avversaria.

Per quanto riguarda le dimensioni del campo di gioco, dipendono dal numero di giocatori che impiegheremo.
Il campo viene comunque diviso in 2 metà e vengono scelti 2 Jolly. Nel caso fossimo dispari, scegliamone 3 (1 giocherà all’interno).

Possesso Palla con sponde e cambi di campo

I 2 portieri si posizionano sulle 2 linee di fondo campo.
In una metà campo posizioniamo le 2 squadre, coi 2 Jolly che giocano all’esterno, sulle fasce.

L’obiettivo per le 2 squadre sarà il mantenimento del possesso. La squadra in fase di possesso sarà coadiuvata dall’aiuto dei 2 Jolly esterni più il portiere.
Al raggiungimento di un bonus prestabilito di passaggi (8-10), la squadra in possesso verticalizza per il portiere nell’altro settore, costringendo tutti i giocatori (eccetto il portiere) al cambio di campo. Si ricerca una verticalizzazione rasoterra.

Il portiere riceve e gioca con la squadra che sta mantenendo il possesso.
La squadra in possesso e i Jolly dovranno essere veloci ad effettuare il cambio campo, organizzandosi velocemente per non perdere il possesso della sfera.
La squadra in difesa, al tempo stesso, dovrà spostarsi rapidamente per sfruttare l’iniziale disorganizzazione dell’attacco.

Nota:
Possiamo impostare l’esercizio sottoforma di un “classico” possesso palla dove ognuno si muove liberamente per il campo o sottoforma di possesso in posizione, in cui ogni giocatore si ritroverà a ricoprire il proprio ruolo, avendo così maggior organizzazione e specificità

Una variante che può risultare interessante è la seguente

Possesso Palla con sponde e cambi di campo(2)

Collochiamo 4 porticine in prossimità dei 4 angoli del campo.
Sulla verticalizzazione, la squadra in possesso cambia campo per segnare in una delle 2 porticine laterali, avendo 1 solo tocco a disposizione e potendo eseguire al massimo 3 passaggi. La squadra in difesa cambia campo per difendere.

Se l’attacco non riesce a segnare entro 3 passaggi, dovrà mantenere il possesso per poi cambiar campo al raggiungimento del bonus.
Nota: come si vede in figura, possiamo collocare 4 sagome sulla linea mediana del campo, simulando il concetto di “passaggio filtrante” per la verticalizzazione.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://img.estaticos-atleticodemadrid.com//system/file5s/2946/large/d.jpg?1367268641