Possesso Posizionale: Mantenimento, Manovra, Mobilità Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho utilizzato con la mia ex squadra di Allievi nella passata stagione. La proposta… Continua »

Possesso Posizionale: Mantenimento, Manovra, Mobilità

Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho utilizzato con la mia ex squadra di Allievi nella passata stagione. La proposta è rivolta alle categorie dell’attività agonistica.
Si tratta di un Possesso Posizionale

 

Nella seduta in questione avevo a disposizione 17 giocatori (nessun portiere). Ho quindi formato due squadre da 8 giocatori e schierato un Jolly.

Campo diviso in 5 zone (vedi figura): due corridoi laterali, due rispettive zone di attacco e difesa, e una zona centrale.

Possesso Posizionale Pdg

Medesimi obiettivi per le due squadre. Giocatori inizialmente zonati e disposti come da figura.

L’obiettivo è assicurare il mantenimento del possesso ricercando una buona mobilità e occupando sempre tutte le zone del campo. Muovere palla da una zona esterna all’altra, passando per il centro, cercando profondità e il sostegno per per “ripulire” il gioco (per rimettere ordine).

In fase di transizione negativa: aggredisco

In fase di transizione positiva: consolido con passaggio sicuro

All’interno del Possesso io ho ricercato alcuni automatismi senza palla:

* il terzino opposto alla posizione della palla può entrare a ricevere dentro il campo (superiorità num. nella zona centrale; non può essere seguito) e scende in fase di costruzione l’esterno alto di parte; * l’ala opposta può entrare a ricevere nella zona centrale del campo (viene seguita dall’avversario) mentre il terzino tiene ampiezza;

Osservazioni:

I differenti comportamenti richiesti dipendono dalle caratteristiche dei giocatori. Attraverso la combinazione di questi movimenti si cerca di esaltare le caratteristiche dei vari interpreti. Se ho un esterno di difesa bravo in costruzione, posso decidere di portare dentro al campo. Se ho un esterno d’attacco adattato al ruolo, e più trequartista che ala, cerco di portarlo a giocare tra le linee e di farlo partecipare al mantenimento del possesso nella zona centrale del campo.

Come ho scritto in precedenza, tutti i settori del campo devono essere occupati. L’idea di fondo è semplice: “i giocatori possono muoversi e interscambiarsi liberamente, purché lo spazio venga sempre occupato nella sua interezza

Credit Immagine: http://cdn.corrieredellosport.it/images/2015/07/19/124015395-2025b3b2-b6c7-45cc-8cd7-5deb5c6204c1.jpg